Connect with us

Hi, what are you looking for?

Retekurdistan.it
Retekurdistan.itRetekurdistan.it

Kurdistan

Erdoğan dichiara le sue vere intenzioni: Noi non lasciamo la Siria

Il capo di Stato turco Erdoğan ha dichiarato le sue intenzioni di restare presente in Siria in modo permanente. Davanti a deputati AKP si è vantato di usare profughi come strumento di ricatto nei confronti della cancelliera tedesca Merkel.

Il Presidente turco Recep Tayyip Erdoğan ha ammesso pubblicamente di voler annettere territorio siriano. Dopo una telefonata con il Presidente USA Donald Trump ieri sera, oggi Erdoğan ha dichiarato davanti a deputati AKP di Istanbul: „Noi non abbiamo intenzione di lasciare la Siria, prima che la popolazione siriana dica: ‚La vicenda è chiusa‘.“

Erdoğan ha continuato a minacciare l’Europa con i profughi e ha detto che i confini restano aperti. „Cosa abbiamo fatto ieri? Abbiamo aperto le porte. La mattina sono stati circa 18.000 che hanno spinto contro i passaggi e li hanno superati. Ma oggi probabilmente saranno dai 25 ai 30.000.“

Erdoğan ha detto inoltre di aver parlato con la cancelliera tedesca Angela Merkel: „Ho chiamato di nuovo la Merkel, lei ha detto che i soldi sono pronti. E io, ma questi soldi da noi non arrivano. Ora, no detto, vi mandiamo questi profughi, non accettiamo questi 25 milioni di Euro, ve ne diamo 100 milioni. Merkel naturalmente non lo ha accettato.“

Trasferimenti organizzati verso il confine in autobus

Dalla stazione degli autobus di Istanbul a Esenler attualmente ogni cinque minuti parte un autobus per Edirne. Sul confine con la Grecia e la Bulgaria da venerdì mattina sono arrivate migliaia di persone. Dalle città della Turchia le amministrazioni comunali gestite dall’AKP, governatorati e istituzioni vicine al governo organizzano viaggi in autobus.

Fonte: ANF

5X1000 a UIKI Onlus

5 x Mille a
Ufficio di Informazione del Kurdistan In Italia Onlus
Codice Fiscale: 97165690583

IBAN: IBAN: IT89 F 02008 05209 000102651599
BIC/ SWIFT:UNCRITM1710

Potrebbero interessarti anche:

Turchia

L’Associazione per i diritti umani ha affermato che nei primi sei mesi del 2024 si sono verificate 3.900 violazioni dei diritti nel Kurdistan settentrionale....

Turchia

Ad Amed (Diyarbakir) i sostenitori di Hüda Par stanno diventando sempre più violenti. Il partito islamista, che l’anno scorso è entrato nel parlamento turco...

Diritti umani

ŞIRNEX – Molti edifici storici saranno allagati se verrà completata la costruzione della “diga Cizre” sul fiume Tigri. Il progetto della “Diga di Cizre”...

Diritti umani

I resti di 139 persone che si ritiene siano state massacrate dall’Isis sono stati ritrovati in una fossa comune a Tal Afar, a ovest...