Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Retekurdistan.it | 20 gennaio 2020

Seleziona una pagina:
Scroll to top

Top

Nessun commento

Dal Rojava a Firenze, dal Kurdistan alla Toscana, insieme contro fascismo, razzismo e patriarcato!

Dal Rojava a Firenze, dal Kurdistan alla Toscana, insieme contro fascismo, razzismo e patriarcato!

12 dicembre 2019


Per venerdì 13 e sabato 14 dicembre il movimento internazionale di sostegno alla Resistenza kurda ha lanciato una mobilitazione contro la guerra della Turchia al Rojava ed alla Siria del Nord. In tutto il mondo cortei, iniziative e boicottaggi denunceranno e contesteranno le politiche di aggressione della Turchia verso il movimento kurdo e la Siria del Nord con il sostegno più o meno esplicito di USA e Russia. A dispetto degli accordi raggiunti e del silenzio che oggi i media internazionali hanno fatto calare sulla guerra ai kurdi, gli scontri, gli attacchi e i bombardamenti turchi continuano. Ogni giorno muoiono combattenti e civili nella difesa dei villaggi, delle proprie case e della propria dignità. Ma dopo qualche giorno di “indignazione”, la guerra è sparita dai giornali in attesa forse di qualche altra strage.

Anche a Firenze saremo in piazza con la Comunità Kurda Toscana ed il Coordinamento Toscana per il Kurdistan. Insieme alla Firenze Antifascista ed Antirazzista manifesteremo per le strade della nostra città nel corteo per ricordare i 50 anni dalla strage di Piazza Fontana e l’uccisione a Firenze nel 2012 di Samb e Diop, due lavoratori senegalesi. Una strage fascista quella di Piazza Fontana tanto quanto le uccisioni di Firenze per mano di un militante di Casa Pound.

Saremo quindi in piazza per il Rojava e contro il fascismo ed il razzismo di ieri e di oggi. Il fascismo che ancora uccide e aggredisce nelle nostre strade, qui in Italia come in Turchia, dove il regime turco reprime e incarcera quotidianamente oppositori politici, sindaci, militanti sindacali, studenti, attiviste femministe, giovani ultras o semplici cittadini che criticano le politiche di guerra e di sfruttamento di Erdogan.

Decine di migliaia di prigionieri politici, giornali e partiti politici messi fuori legge, sindaci eletti incarcerati, violenze e pestaggi per chi osa protestare o semplicemente parla in kurdo, stupri e molestie alle manifestanti o prigioniere. Questo è il fascismo quotidiano della Turchia, ancora oggi privilegiato partner commerciale e militare del nostro paese, anche sulla pelle di migranti e rifugiati.

Venerdì 13 a Firenze manifesteremo ancora contro la guerra, per didendere rivoluzione del Rojava dalle bombe della NATO e della Turchia, in sostegno a tutto il Movimento Kurdo guidato dal PKK. Ancora una volta renderemo omaggio a Orso, vero partigiano dei nostri giorni, insieme alle migliaia di altri compagni e compagne che hanno perso la vita o sono stati privati della libertà, sepolti in carcere, per il loro impegno nel tenere alti i valori dell’antifascismo e della solidarietà. 
Sfileremo per le vie di Rifredi ed ancora una volta la Firenze migliore porterà forte il suo messaggio di sostegno e solidarietà al movimento rivoluzionario kurdo in lotta per un futuro senza più fascismo, patriarcato e sfruttamento!

APPUNTAMENTO in PIAZZA DALMAZIA, alle 18.30, dietro lo striscione della COMUNITA’ TOSCANA, al COMITATO e alle BANDIERE del MOVIMENTO RIVOLUZIONARIO KURDO!

Venerdì 13 dicembre in piazza per difendere il Rojava, contro l’invasione turca della Siria del Nord, a fianco della Firenze Antifascista ed Antirazzista. Dal Rojava a Firenze, dal Kurdistan alla Toscana, insieme contro fascismo, razzismo e patriarcato!

Inserisci un commento

Accetto
Navigando in questo sito accetti l'uso di Cookies e altri sistemi funzionali al funzionamento del sito web.Puoi negare il consenso tramite le impostazioni del tuo browser -Maggiori info