Connect with us

Hi, what are you looking for?

Retekurdistan.it
Retekurdistan.itRetekurdistan.it

Kurdistan

Combattente ferita delle YPJ: Quale cessate il fuoco?

L’invasione turca in Siria del nord continua. La combattente YPJ Heja Serxwebun ferita a Girê Spî afferma: „Non c’è un cessate il fuoco. Continuiamo a essere attaccati. Nonostante questo la nostra resistenza continua indomita..“

Da dodici giorni va avanti la guerra di aggressione della Turchia. La resistenza delle Forze Siriane Democratiche (FDS) e della popolazione ha provocato un’eco a livello mondiale. Il 17 ottobre tra gli USA e la Turchia è stato negoziato un accordo di cessate il fuoco. L’esercito turco e le sue truppe ausiliarie islamiste nonostante questo continuano a attaccare.

Ieri il villaggio di Qizeli presso Girê Spî (Tall Abyad) è stato attaccato con cacciabombardieri e obici. Due combattenti FDS e persone appartenenti alla popolazione civile hanno perso la vita.

La combattente YPJ Heja Serxwebun è stata ferita nell’attacco. Per tutta la notte è rimasta ferita all’interno del cerchio dell’assedio delle truppe di invasione. Dichiara: „Non c’è un cessate il fuoco. Veniamo attaccati. Vengono impiegati aerei da guerra e droni di ricognizione. Abbiamo sventato gli attacchi, ma gli attacchi continuano nonostante il presunto cessate il fuoco. Nonostante questo la nostra resistenza continua indomita.“

Secondo indicazioni attuali della Mezzaluna Rossa Curda dall’inizio del presunto cessate il fuoco 20 civili sono stati uccisi dalle truppe di invasione.

Fonte: ANF

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

5X1000 a UIKI Onlus

5 x Mille a
Ufficio di Informazione del Kurdistan In Italia Onlus
Codice Fiscale: 97165690583

IBAN: IBAN: IT89 F 02008 05209 000102651599
BIC/ SWIFT:UNCRITM1710

Potrebbero interessarti anche:

Turchia

Condanne durissime contro l’Hdp. 42 anni a Demirtas, l’unico in grado di ridare forza e unità alla sinistra turca e curda. Prima del verdetto...

Turchia

Gültan Kışanak, Ayla Akat Ata, Meryem Adıbelli, Ayşe Yağcı e Sebahat Tuncel sono di nuovo libere. Ma non si sentono veramente libere. Dopo aver...

Turchia

Sara Kaya, ex co-sindaco del distretto di Nusaybin a Mardin, è stata rilasciata dal carcere il 9 maggio dopo un lungo periodo di detenzione....

Turchia

Un gruppo di 159 accademici, scrittori, parlamentari e avvocati ha chiesto il rilascio delle persone imprigionate nel processo di Kobanê e ha affermato: “Questo...