Connect with us

Hi, what are you looking for?

Retekurdistan.it
Retekurdistan.itRetekurdistan.it

Turchia

Dentro o fuori: L’isolamento deve essere spezzato

A nome di prigionieri e prigioniere del PKK e PAJK in Turchia, Deniz Kaya dichiara che lo sciopero della fame contro l’isolamento di Abdullah Öcalans va avanti.  Come portavoce dei prigionieri e delle prigioniere del processo PKK e PAJK in Turchia, Deniz Kaya in una dichiarazione scritta ha fatto sapere che la coalizione di governo AKP e MHP a fronte delle richieste degli scioperanti della fame punta a spezzare la resistenza con metodi da guerra speciale. Lo sciopero della fame iniziato il 16 dicembre da un primo gruppo di prigionieri per la fine dell’isolamento del fondatore del PKK Abdullah Öcalan, al quale si sono uniti circa 250 prigionieri e prigioniere, va avanti fino a quando Öcalan potrà „vivere e lavorare in libertà“, così Deniz Kaya.

La dichiarazione afferma inoltre che il fatto che la politica curda Leyla Güven prosegua il suo sciopero della fame iniziato il 7 novembre anche dopo il suo rilascio di ieri dal carcere anche „fuori“ ha un grande significato. „Come prigioniere e prigionieri del PKK e del PAJK continuiamo la nostra resistenza con grande determinazione. Facciamo appello al nostro popolo e all’opinione pubblica democratica di schierarsi con la nostra lotta e di dargli voce. Che sia dentro o fuori – l’isolamento deve essere spezzato.“

 

ANF

 

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

5X1000 a UIKI Onlus

5 x Mille a
Ufficio di Informazione del Kurdistan In Italia Onlus
Codice Fiscale: 97165690583

IBAN: IBAN: IT89 F 02008 05209 000102651599
BIC/ SWIFT:UNCRITM1710

Potrebbero interessarti anche:

Turchia

Memet Sıddık Akış, co-sindaco eletto del comune di Hakkari, è stato arrestato questa mattina e sostituito dal governatore di Hakkari. Il fascicolo investigativo utilizzato...

Turchia

La deputata del partito DEM Ceylan Akça-Cupolo chiede un’indagine sullo sfollamento forzato della popolazione di Sur avvenuto dopo la distruzione del quartiere storico. Il...

Turchia

Condanne durissime contro l’Hdp. 42 anni a Demirtas, l’unico in grado di ridare forza e unità alla sinistra turca e curda. Prima del verdetto...

Turchia

Gültan Kışanak, Ayla Akat Ata, Meryem Adıbelli, Ayşe Yağcı e Sebahat Tuncel sono di nuovo libere. Ma non si sentono veramente libere. Dopo aver...