Connect with us

Hi, what are you looking for?

Retekurdistan.it
Retekurdistan.itRetekurdistan.it

Diritti umani

Ministero dell’Interno: 845 persone detenute a causa di post critici dell’operazione “Ramoscello di ulivo” sui social media

Dichiarando che 845 persone che hanno criticato l’operazione ad Afrin sui social media e hanno partecipato in proteste sono state detenute, il Ministero degli Interni ha affermato che si sono svolte 648 attività di propaganda sui social media in riferimento all’operazione. Nella dichiarazione di oggi (26 febbraio) il Ministero degli Interni ha reso pubblico che 845 persone che hanno criticato sui social media l’operazione di Afrin e hanno partecipato a proteste sono state detenute.

La comunicazione ufficiale sul sito del ministero è:

Dal 20 gennaio 2018, quando è stata lanciata l’Operazione ramoscello d’Ulivo sono state realizzate 85 proteste e 648 attività di propaganda contro l’operazione. 120 provocatori sono stati individuati e 845 sospetti sono stati arrestati “.

Il ministero ha aggiunto che 423 account di social media che affermano di aver commesso crimini tra cui “incitamento all’odio” sui social media sono stati indagati e 251 utenti di questi account sono stati determinati. Il ministero ha dichiarato che 1.191 operazioni sono state effettuate in tutto il paese dal 19 febbraio e 4mila 921 persone sono state arrestate durante queste operazioni. (AS / TK)

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

5X1000 a UIKI Onlus

5 x Mille a
Ufficio di Informazione del Kurdistan In Italia Onlus
Codice Fiscale: 97165690583

IBAN: IBAN: IT89 F 02008 05209 000102651599
BIC/ SWIFT:UNCRITM1710

Potrebbero interessarti anche:

Report

La delegazione dei COBAS composta da Renato Franzitta (PA), Franco Coppoli (TR), Diana Di Lollo (Sulmona), Cosimo Quaranta (BR), Domenico Ranieri (Vasto), Davide Restelli...

Turchia

Gli abitanti dei villaggi di Cizîr (Cizre) sono stati minacciati prt votare per l’AKP, a Qileban la delegazione internazionale non è stata ammessa alla...

Turchia

Gli osservatori elettorali del Partito della giustizia e lo sviluppo (AKP) il 14 maggio hanno picchiato un membro del Partito dei lavoratori di Turchia...

Turchia

AĞRI – Il guardiano di villaggio che è entrato a Giyadin nella scuola con la arma a canna lunga a è stato ostacolato con...