Connect with us

Hi, what are you looking for?

Retekurdistan.it
Retekurdistan.itRetekurdistan.it

Comunicati

Turchia, Fiom: 17 febbraio, in piazza per libertà popolo curdo

“La guerra dell’esercito turco e dei suoi mercenari jihadisti contro il cantone di Afrin nel nord della Siria dura ormai da settimane. Il popolo curdo, sotto attacco, continua a resistere ai pesanti bombardamenti ordinati dal regime turco di Erdogan. La Turchia di Erdogan sta compiendo un crimine contro l’umanità, con un’operazione militare che colpisce indiscriminatamente gli abitanti della città, causando vittime soprattutto fra la popolazione civile”. È quanto afferma la Fiom nazionale in un comunicato.

“Da sempre, siamo al fianco della resistenza curda e domani manifesteremo a Roma affinchè torni la libertà per il popolo curdo, per i prigionieri politici in Turchia, e per il leader Abdullah Ocalan, di cui non si hanno più notizie da due anni. Bisogna fermare l’aggressione militare turca ad Afrin e in Rojava, e garantire il rispetto dei diritti umani e civili della comunità curda”, conclude la nota della Fiom.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

5X1000 a UIKI Onlus

5 x Mille a
Ufficio di Informazione del Kurdistan In Italia Onlus
Codice Fiscale: 97165690583

IBAN: IBAN: IT89 F 02008 05209 000102651599
BIC/ SWIFT:UNCRITM1710

Potrebbero interessarti anche:

Comunicati

Nelle elezioni locali del 31 marzo, il nostro partito ha ottenuto un grande successo candidandosi alle elezioni in condizioni estremamente difficili. Dopo le elezioni...

Comunicati

Le elezioni locali del 31 marzo hanno portato alla vittoria delle masse democratiche in Kurdistan e in Turchia a favore dell’uguaglianza sociale e del...

Comunicati

Il 12 marzo ricorre l’anniversario di due massacri commessi contro il popolo curdo; uno perpetrato dallo Stato turco nel quartiere Gazi di Istanbul (1995)...

Comunicati

Il 15 Febbraio 2024 segna il venticinquesimo anniversario del rapimento di Abdullah Öcalan, catturato a Nairobi, in Kenya, a compimento di un complotto internazionale...