Connect with us

Hi, what are you looking for?

Retekurdistan.it
Retekurdistan.itRetekurdistan.it

Diritti umani

Medici in Turchia arrestati per la contrarietà alla guerra ai curdi siriani

Undici massimi dirigenti del più grande sindacato dei medici della Turchia hanno dovuto affrontare l’arresto dopo che il presidente Recep Tayyip Erdogan li ha etichettati come “simpatizzanti del terrorismo” per aver essersi opposti alla campagna militare in corso sull’enclave curda di Afrin nel Kurdistan siriano (Rojava).

L’ufficio del procuratore capo nella capitale del paese ha emesso mandati di cattura per i membri dell’Associazione medica turca (TTB) con l’accusa di “insultare lo stato turco, la nazione, la magistratura, il Parlamento, il governo e l’istigazione alla razza, alla classe,all’odio religioso, settario e regionale “.

 La polizia ha organizzato irruzioni mattutine nel quartier generale della TTB ad Ankara, mentre continuavano gli arresti nelle città di Istanbul, Adana, Diyarbakir ed Eskisehir.
I manifestanti si sono scontrati con la polizia di fronte alla sede del TTB, mentre membri membri del Partito democratico dei popoli HDP), del principale partito di opposizione del Partito repubblicano del popolo (CHP) e altri sindacalisti hanno protestavano contro il partito di giustizia e sviluppo (AKP).
In un comunicato stampa diffuso la scorsa settimana contro l’offensiva del governo di Ankara contro Afrin, la TTB ha dichiarato che come medici, i suoi membri erano obbligati a difendere la vita e la pace. “No alla guerra, pace ora”, recitava la dichiarazione chiedendo la creazione di un ambiente democratico, giusto e libero per tutti.
Erdogan ha accusato il sindacato dei medici di “collaborare con i terroristi”, aggiungendo che la sua amministrazione era determinata a procedere con la campagna contro le Unità di protezione del popolo (YPG) sostenute dagli Stati Uniti che difendono Afrin dall’esercito turco e dai suoi alleati.
Il ministro degli interni Suleyman Soylu in seguito ha affermato che il suo staff ha intentato una causa contro il TTB. “Il nostro paese non istruisce i medici in modo che lo pugnalino da dietro”, ha dichiarato ai media un falco del governo Soylu. In risposta i medici hanno rilasciato un’altra dichiarazione sottolineando l’importanza della libertà di parola, aggiungendo che l’appello per la pace è “patriottismo e non propaganda per il terrorismo”.
Fonti mediche di Afrin hanno confermato che due settimane di attacchi aerei e bombardamenti terrestri hanno ucciso oltre 60 persone, quasi la metà dei quali bambini, con 106 feriti.
Il ministero della Sanità turco ha condannato la TTB per la sua obiezione alla guerra con i curdi siriani, aggiungendo che i medici “dovrebbero opporsi a coloro che provengono da migliaia di chilometri per invadere i paesi fratelli” in parole che sembrano rivolte agli Stati Uniti. Il ministro Ahmet Demircan ha dichiarato che il sindacato “non ha il diritto di rilasciare una tale dichiarazione”, rivelando che i medici dovrebbero affrontare procedimenti giudiziari per essere licenziati dal loro lavoro.
Lunedì le autorità hanno annunciato la detenzione di 311 persone per i loro post sui social media critici dell’offensiva di Ankara per conquistare la regione curda.Almeno sette deputati di HDP hanno già affrontato interrogatori per i loro appeli di solidarietà con la popolazione di Afrin.
La Federcalcio turca ha anche emanato un divieto a vita al giocatore curdo Deniz Naki e multato di 273.000 lire ($ 72.000) per “spropaganda ideologica e separatista” per un post sui social media a sostegno di Afrin.
Ari Khaidi
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

5X1000 a UIKI Onlus

5 x Mille a
Ufficio di Informazione del Kurdistan In Italia Onlus
Codice Fiscale: 97165690583

IBAN: IBAN: IT89 F 02008 05209 000102651599
BIC/ SWIFT:UNCRITM1710

Potrebbero interessarti anche:

Turchia

L’Associazione per i diritti umani ha affermato che nei primi sei mesi del 2024 si sono verificate 3.900 violazioni dei diritti nel Kurdistan settentrionale....

Turchia

Ad Amed (Diyarbakir) i sostenitori di Hüda Par stanno diventando sempre più violenti. Il partito islamista, che l’anno scorso è entrato nel parlamento turco...

Diritti umani

ŞIRNEX – Molti edifici storici saranno allagati se verrà completata la costruzione della “diga Cizre” sul fiume Tigri. Il progetto della “Diga di Cizre”...

Rassegna Stampa

Majidi, reporter e sceneggiatrice, subirà il processo immediato. In carcere dallo sbarco, fa lo sciopero della fame. Ieri ha scritto a Mattarella «Il mio...