Connect with us

Hi, what are you looking for?

Retekurdistan.it
Retekurdistan.itRetekurdistan.it

Diritti umani

Ankara conclude il 2017 con 8 arresti

Nell’ultimo giorno del 2017 ad Ankara sono stati arrestati otto attivisti della campagna “Noi rivogliamo il nostro lavoro“. La campagna “Noi rivogliamo il nostro lavoro“ nata per protesta contro i licenziamenti dal pubblico impiego di Nuriye Gülmen e Semih Özakça è in corso già da 419 giorni.

Nell’ultimo giorno del 2017 di nuovo sono stati arrestati ex dipendenti pubblici durante l’azione quotidiana Yüksel Caddesi ad Ankara.

Come ogni giorno anche ieri ad attiviste e attivisti è stato impedito dalla polizia di fare la dichiarazione stampa davanti al monumento per i diritti umani, ormai bloccato. Davanti all’ingresso della via Konur è stata sbarrata la strada alle attiviste e agli attivisti.

Quando hanno srotolato uno striscione con scritto „Nuriye e Semih devono riavere il loro posto di lavoro“ la polizia è diventata violenta. Ci sono stati otto arresti.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

5X1000 a UIKI Onlus

5 x Mille a
Ufficio di Informazione del Kurdistan In Italia Onlus
Codice Fiscale: 97165690583

IBAN: IBAN: IT89 F 02008 05209 000102651599
BIC/ SWIFT:UNCRITM1710

Potrebbero interessarti anche:

Turchia

Condanne durissime contro l’Hdp. 42 anni a Demirtas, l’unico in grado di ridare forza e unità alla sinistra turca e curda. Prima del verdetto...

Turchia

Gültan Kışanak, Ayla Akat Ata, Meryem Adıbelli, Ayşe Yağcı e Sebahat Tuncel sono di nuovo libere. Ma non si sentono veramente libere. Dopo aver...

Turchia

Sara Kaya, ex co-sindaco del distretto di Nusaybin a Mardin, è stata rilasciata dal carcere il 9 maggio dopo un lungo periodo di detenzione....

Turchia

Un gruppo di 159 accademici, scrittori, parlamentari e avvocati ha chiesto il rilascio delle persone imprigionate nel processo di Kobanê e ha affermato: “Questo...