Connect with us

Hi, what are you looking for?

Retekurdistan.it
Retekurdistan.itRetekurdistan.it

Kurdistan

Le bande di ISIS sconfitte in Siria sono entrate in Turchia

L’Osservatorio siriano per i diritti umani (SOHR) ha riferito che alcuni leader di nazionalità straniera di ISIS nazionali hanno attraversato in Turchia dopo la loro sconfitta in Siria. L’Osservatorio siriano per i diritti umani (SOHR) ha pubblicato un articolo sul proprio sito ufficiale che afferma che alcuni leader di nazionalità straniera di ISIS sono entrati in Turchia a seguito della loro sconfitta in Siria.

L’Osservatorio siriano per i diritti umani ha citato fonti private nel proprio articolo che sostiene che essi hanno prove documentate dell’attraversamento della bende di ISIS in Turchia. L’articolo sostiene che le bande di ISIS sono giunte da Deir ez-Zor e Raqqa zone dell’area “Scudo dell’Eufrate” poi a nord e est di Aleppo e successivamente da lì hanno attraversato in Turchia.

SOHR ha affermato che i leader delle bande hanno pagato tra le 20 e le 30 mila lire siriane per attraversare da Homs, Deir ez-Zor e Raqqa verso la zona dello Scudo dell’Eufrate.

SOHR ha inoltre affermato che ha documentato l’attraversamento delle bande di ISIS inTurchia e che alcune bande nel cantone di Hesekênella Siria settentrionale sono scomparsi mentre altri sono rimasti in Turchia.

 

ANF

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

5X1000 a UIKI Onlus

5 x Mille a
Ufficio di Informazione del Kurdistan In Italia Onlus
Codice Fiscale: 97165690583

IBAN: IBAN: IT89 F 02008 05209 000102651599
BIC/ SWIFT:UNCRITM1710

Potrebbero interessarti anche:

Turchia

Memet Sıddık Akış, co-sindaco eletto del comune di Hakkari, è stato arrestato questa mattina e sostituito dal governatore di Hakkari. Il fascicolo investigativo utilizzato...

Turchia

La deputata del partito DEM Ceylan Akça-Cupolo chiede un’indagine sullo sfollamento forzato della popolazione di Sur avvenuto dopo la distruzione del quartiere storico. Il...

Turchia

Condanne durissime contro l’Hdp. 42 anni a Demirtas, l’unico in grado di ridare forza e unità alla sinistra turca e curda. Prima del verdetto...

Turchia

Gültan Kışanak, Ayla Akat Ata, Meryem Adıbelli, Ayşe Yağcı e Sebahat Tuncel sono di nuovo libere. Ma non si sentono veramente libere. Dopo aver...