Connect with us

Hi, what are you looking for?

Retekurdistan.it
Retekurdistan.itRetekurdistan.it

Kurdistan

Lo Stato turco vuole seppellire Sur sotto il cemento

Lo storico distretto di Sur a Diyarbakir è abituato a contenere la tracce di una città incastonata all’interno fino al 19° secolo. Le case allineate in una geometria irregolare lungo strade strette adesso testimoniano la distruzione della storia per amore del profitto.

La pietra in basalto è il materiale principale utilizzato nella costruzione delle tradizionali abitazioni di Diyarbakir a due piani che hanno uno speciale tessuto architettonico. Il calcare bianco è utilizzato per la decorazione. La mancanza di foreste a Diyarbakir ha comportato che il legno sia un materiale secondario utilizzato solo per la decorazione. In particolare In particolare,il pioppo è stato usato in una certa misura nella costruzione del soffitto per la sua resistenza alla flessione.Il rivestimento piano delle pietre è visto su mura romane e bizantine, e i mattoni non ottengono molta attenzione.

Il cemento è stato utilizzato nelle abitazioni come legante e pietre sottili cesellate con centinaia di pietre di calcinacci dietro sono state allineate sulle pareti.Il rivestimento piano delle pietre è visto su mura romane e bizantine, e i mattoni non si ottengono molta attenzione. L’impatto del clima, oltre alla storia e alla geografia, può essere notato nell’architettura delle case.

Le case tradizionali a Diyarbakir, dove le estati sono calde e gli inverni sono freddi,  sono costituite da sezioni  estive invernali e stagionali. La sezione estiva ha le stanze più elaborate che si affacciano verso nord e al vento del nord, e hanno piccole vasche in pietra per il raffrescamento. La sezione invernale è rivolta verso sud ed ha un sacco di finestre in modo che possa lasciarsi il sole dentro. Le sezioni stagionali sono poste nelle parti orientali e occidentali della casa.

La sezione chiamata ‘eyvan’ (iwan, una stanza a volte con un lato aperto a corte) è il più notevole aspetto architettonico di queste case. Solitamente hanno molte finestre e sono accompagnate dalla sezione ‘hewş’. La porta di legno tra le alte mura che circondano la casa conducono alla sezione hewş. Qui puoi vedere una vasca un eviyan aperto, un pompa, un pozzo e delle scale. Queste scale portano ad uno scantinato, alle stanze e al tetto. Ogni sezione hewş normalmente ha una vasca a forma circolare, ma la forma può essere anche rettangolare, ellittica o ottagonale.

I piccoli canali d’acqua che portano l’acqua alle fuoriuscite dalla piscina sono la prova del sistema fognario vecchio e durevole della città.

L’AKP ha distrutto le strutture che il tempo non ha potuto

Anche se queste case sono sopravvissute e si sono mantenute intatte a causa dei loro materiali principali,la pietra e terra, sono stati in gran parte distrutti durante gli attacchi dello Stato sulla resistenza dell’auto-governo che si è sviluppata il 15 agosto 2015, come un diritto democratico di resistere allo stato. Molti edifici che sono sottoposti alla protezione dell’UNESCO per le loro proprietà storiche e architettoniche sono state sacrificate allo schema di profitto dello Stato.

Il governo dell’AKP che ” solleverà Sur con amore” ha distrutto molti edifici allo scopo di costruire stazioni di polizia, e sta interferendo sugli edifici sopravvissuti sotto le mentite spoglie della “restaurazione”. Il tessuto storico e architettonico è stata distrutto in poichè  le strutture storiche che dovrebbero essere circondate da pietre di basalto vengono trasformati in blocchi di cemento che sono coperti con superfici di basalto sottili.La distruzione di questi edifici storici, che risentono della minima sollecitazione, dovrebbe essere fatta manualmente. L’uso di veicoli da costruzione ha irreversibilmente danneggiato e distrutto molti vecchi edifici.

Centinaia di alberi tagliati e trasportati con i camion

Funzionari del governo dell’AKP hanno dato rilievo alla protezione della storia di Sur in ogni discorso che hanno fatto. Tuttavia il governo dell’AKP non ha danneggiato solamente il tessuto storico e architettonico, ma ha anche distrutto l’ecologia con le abitazioni fatte di cemento e acciaio che ha costruito. Le fondamenta delle case tradizionali di Diyarbakir che devono sostituire le case distrutte a Sur vengono coperte. Nonostante la resistenza degli ecologisti e dei residenti di Sur centinaia di alberi sono stati tagliati e trasportati con camion solo perchè ostacolano il piano di costruzione.

Nessuno, incluso i proprietari delle abitazioni che sono state usurpate sotto il nome di “esproprio urgente”, è in grado di entrare nelle abitazioni, e l’attuale livello dei danni da distruzione fa vergognare tutti.

 

 

MELEK YÜKSEL

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

5X1000 a UIKI Onlus

5 x Mille a
Ufficio di Informazione del Kurdistan In Italia Onlus
Codice Fiscale: 97165690583

IBAN: IBAN: IT89 F 02008 05209 000102651599
BIC/ SWIFT:UNCRITM1710

Potrebbero interessarti anche:

Turchia

Memet Sıddık Akış, co-sindaco eletto del comune di Hakkari, è stato arrestato questa mattina e sostituito dal governatore di Hakkari. Il fascicolo investigativo utilizzato...

Turchia

La deputata del partito DEM Ceylan Akça-Cupolo chiede un’indagine sullo sfollamento forzato della popolazione di Sur avvenuto dopo la distruzione del quartiere storico. Il...

Turchia

Condanne durissime contro l’Hdp. 42 anni a Demirtas, l’unico in grado di ridare forza e unità alla sinistra turca e curda. Prima del verdetto...

Turchia

Gültan Kışanak, Ayla Akat Ata, Meryem Adıbelli, Ayşe Yağcı e Sebahat Tuncel sono di nuovo libere. Ma non si sentono veramente libere. Dopo aver...