Connect with us

Hi, what are you looking for?

Retekurdistan.it
Retekurdistan.itRetekurdistan.it

Kurdistan

Il trattamento a cui è sottoposto Ocalan ad Imrali si è diffuso in tutta la Turchia

L’avvocato del leader incarcerato del PKK Abdullah Ocalan ha affermato che le leggi attuate nell’isola carcere di massima sicurezza è stato reso noto in tutta la Turchia. L’avvocato Ibrahim Bilmez ha affermato che le organizzazioni nazionali ed internazionali hanno chiuso un occhio sulla violazione dei diritti contro il suo assistito sull’isola carcere di imrali e hanno ignorato il rapporto che hanno preparato.

Bilmez ha affermato che l’isolamento aggravato di Ocalan è stato posto in essere dal collasso dl processo di risoluzione curdo-turco si è diffuso in tutto il paese.“ Quando Ocalan è stato sottoposto a isolamento le politiche di sicurezza hanno assunto il sopravvento in Turchia, quando l’isolamento cessa abbiamo un quadro più promettente “, ha affermato Bilmez.

“L’isolamento a Imrali è veramente severo. Questo riflette la tetra situazione in Turchia. Dall’inizio del 2016 fino al tentativo di colpo di stato del 15 luglio abbiamo fatto richiesta 57 volte per incontrare il nostro assistito e la sua famiglia 26 volte. Queste richieste sono state tutte respinte. Dopo il 15 luglio abbiamo fatto richiesta 62 volte e la sua famiglia 54 volte. Suo fratello è stato in grado di incontrare solo una volta Ocalan. L’opinione pubblica è consapevole di questo incontro.”

Bilmez ha anche affermato che la Turchia è diventata uno Stato senza legge , come può essere visto dal trattamento dei detenuti. Gli avvocati hanno sostenuto che l’illegalità a Imrali si è diffusa in tutte la carceri del paese e nella società.

” Lo stato di emergenza ha già avuto luogo a Imrali e leggi speciali sono state imposte a Ocalan. Adesso questa “legge Imrali” si è diffusa in tutto il paese”. Stiamo dicendo questo da tempo, ma nessuno ci ha ascoltato”. Bilmez ha anche criticato le organizzazioni nazionali e internazionali dei diritti umani  e ha affermato che il Comitato per la prevenzione della tortura (CPT) delle Nazioni Unite era consapevole delle violazioni , ma quelle politiche e interessi hanno prevalso sulla legge.

“Sfortunatamente quando sono in gioco Ocalan ed i curdi le leggi vengono sospese. Ognuno ha bisogno di protezione da parte della legge. Il resto della Turchia sta sperimentando questa illegalità.” Il leader del PKK Abdullah Ocalan è stato tenuto in isolamento solitario dal 1999. È stato l’unico detenuto nell’isola prigione di Imrali fino al 2009, quando altri 5 detenuti sono stati trasferiti sull’isola.A Ocalan è data ogni giorno un’ora di tempo di ricreazione con gli altri detenuti. il trattamento del leader curdo nelle mani delle autorità turche ha approfondito il cilme nel paese. Ocalan ha scritto diversi libri in carcere come parte di articoli di difesa presentati in tribunale.

Intervista di: Yasin Kobulan

Fonte: Dihaber

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

5X1000 a UIKI Onlus

5 x Mille a
Ufficio di Informazione del Kurdistan In Italia Onlus
Codice Fiscale: 97165690583

IBAN: IBAN: IT89 F 02008 05209 000102651599
BIC/ SWIFT:UNCRITM1710

Potrebbero interessarti anche:

Turchia

Memet Sıddık Akış, co-sindaco eletto del comune di Hakkari, è stato arrestato questa mattina e sostituito dal governatore di Hakkari. Il fascicolo investigativo utilizzato...

Turchia

La deputata del partito DEM Ceylan Akça-Cupolo chiede un’indagine sullo sfollamento forzato della popolazione di Sur avvenuto dopo la distruzione del quartiere storico. Il...

Libertà per Öcalan

La campagna “Libertà per Öcalan: Una soluzione politica alla questione curda” chiede al Comitato europeo per la prevenzione della tortura o dei trattamenti degradanti...

Turchia

Condanne durissime contro l’Hdp. 42 anni a Demirtas, l’unico in grado di ridare forza e unità alla sinistra turca e curda. Prima del verdetto...