Connect with us

Hi, what are you looking for?

Retekurdistan.it
Retekurdistan.itRetekurdistan.it

Kurdistan

Il Consiglio per la Sicurezza Nazionale di Turchia discute un nuovo piano di invasione

Il Consiglio per Sicurezza Nazionale (NSC) di Turchia ha tenuto l’ultimo incontro dell’anno e ha discusso l’invasione del Kurdistan meridionale e di Shengal a dopo l’invasione di alcune zone nel Rojava. I piani di in invasione della regione del Kurdistan meridionale di Shengal sono stati discussi unitamente all’invasione del Rojava e del territorio siriano con il nome “Scudo dell’Eufrate”.

L’ultimo incontro è durato sei ore e la dichiarazione è stata rilasciata due ore più tardi. Questa è la prima volta che il piano di invasione è stato citato apertamente nella dichiarazione del NSC.

La dichiarazione dell’NSC afferma: “È fortemente sottolineato che il PKK-PYD-YPG e altre strutture di organizzazioni terroristiche non saranno assolutamente mai tollerate nel nord della Siria e nella regione irachena di Shengal. A questo fine sarà utilizzato ogni mezzo necessario. Si afferma che la Turchia è preparata a cooperare con i paesi della regione e con altri paesi che hanno influenza nella regione a riguardo di questa materia.”

Gli attacchi nel sud del Kurdistan continueranno

È stato dichiarato che le forze armate turche si stanno preparando per un invasione del Kurdistan meridionale, e la dichiarazione dell’NSC include che le operazioni militari nel Kurdistan meridionale continueranno. La dichiarazione afferma: “Si sottolinea che la Turchia ha il diritto di legittima difesa contro le organizzazioni terroristiche PKK e DAESH che sono presenti in Iraq. È stato dichiarato che la Turchia continuerà a sostenere gli sforzi del governo centrale iracheno contro le organizzazioni terroriste nel loro paese, ed è sottolineato che il nostro paese difenderà l’integrità territoriale, la sovranità, la stabilità e la sicurezza dell’Iraq in tutte le circostanze.

L’NSC ha anche annunciato che le manovre di invasione in Rojava e nei territori siriani attuate con il nome di Scudo dell’Eufrate continueranno e ha dichiarato: “Si sottolinea che l’intento degli elementi terroristici PKK/PYD-YPG di aprire un corridoio non sarà consentito, per la sicurezza della popolazione siriana e dei nostri cittadini nella regione sulla base dell’integrità territoriale della Siria.”

L’NSC ha annunciato anche che le operazioni politiche e militari continueranno a livello nazionale.

Ankara ANF

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

5X1000 a UIKI Onlus

5 x Mille a
Ufficio di Informazione del Kurdistan In Italia Onlus
Codice Fiscale: 97165690583

IBAN: IBAN: IT89 F 02008 05209 000102651599
BIC/ SWIFT:UNCRITM1710

Potrebbero interessarti anche:

Turchia

Memet Sıddık Akış, co-sindaco eletto del comune di Hakkari, è stato arrestato questa mattina e sostituito dal governatore di Hakkari. Il fascicolo investigativo utilizzato...

Turchia

La deputata del partito DEM Ceylan Akça-Cupolo chiede un’indagine sullo sfollamento forzato della popolazione di Sur avvenuto dopo la distruzione del quartiere storico. Il...

Turchia

Condanne durissime contro l’Hdp. 42 anni a Demirtas, l’unico in grado di ridare forza e unità alla sinistra turca e curda. Prima del verdetto...

Turchia

Gültan Kışanak, Ayla Akat Ata, Meryem Adıbelli, Ayşe Yağcı e Sebahat Tuncel sono di nuovo libere. Ma non si sentono veramente libere. Dopo aver...