Connect with us

Hi, what are you looking for?

Retekurdistan.it
Retekurdistan.itRetekurdistan.it

Kurdistan

Un altro colpo di stato del governo turco contro la stampa libera

Il governo di Turchia dell’AKP ha messo in campo un altro colpo di stato contro la stampa libera.Il governo dell’AKP ha pubblicato due nuovi decreti nell’ambito del prolungamento dello stato di emergenza.

Di conseguenza, i principali media pro-curdi sono stati chiusi, che sono:

Agenzie stampa

Dicle News Agency (DIHA)

Women’s News Agency (JINHA)

Quotidiani

Özgür Gündem (Istanbul)

Azadiya Welat (Amed)

Yüksekova Haber (Hakkari)

Cizre Postası (Şırnak)

İdil Haber (Şırnak)

Güney Express (Şırnak)

Prestij Haber (Van)

Urfanatik (Urfa)

Kızıltepe’nin Sesi (Mardin)

Riviste

Tîroj (Istanbul)

Evrensel Kültür (Istanbul)

Özgürlük Dünyası (Istanbul)

D’altra parte, tre avvocati al massimo saranno autorizzati a sostenere i clienti nei casi legati al terrorismo.

La stampa turca sotto lo stato di emergenza

Dopo il tentativo di colpo si stato il 15 luglio, da quella data è stato dichiarato lo stato di emergenza (OHAL) e il paese è amministrato solo dal governo attraverso decreti con il potere di legge.

L’Ohal turco ha frequentemente prodotto attuazioni illegali e sproporzionate incluse detenzioni, arresti, e chiusure nei confronti dei media.

Sotto l’OHAL a ottobre sono stati arrestati 107 giornalisti e 10 distributori sono stati arrestati, 78 corrispondenti sono stati posti in detenzione, 755 tessera da giornalista sono state annullate secondo il Rapporto dell’Osservatorio sui Media Bianet (luglio-agosto-settembre).

In luglio e settembre 2016 approssimativamente 2500 giornalisti e lavoratori dei media sono rimasti senza impiego dopo che numerosi organi di informazione sono stati chiusi attraverso decreti del governo.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

5X1000 a UIKI Onlus

5 x Mille a
Ufficio di Informazione del Kurdistan In Italia Onlus
Codice Fiscale: 97165690583

IBAN: IBAN: IT89 F 02008 05209 000102651599
BIC/ SWIFT:UNCRITM1710

Potrebbero interessarti anche:

Turchia

Memet Sıddık Akış, co-sindaco eletto del comune di Hakkari, è stato arrestato questa mattina e sostituito dal governatore di Hakkari. Il fascicolo investigativo utilizzato...

Turchia

La deputata del partito DEM Ceylan Akça-Cupolo chiede un’indagine sullo sfollamento forzato della popolazione di Sur avvenuto dopo la distruzione del quartiere storico. Il...

Turchia

Condanne durissime contro l’Hdp. 42 anni a Demirtas, l’unico in grado di ridare forza e unità alla sinistra turca e curda. Prima del verdetto...

Turchia

Gültan Kışanak, Ayla Akat Ata, Meryem Adıbelli, Ayşe Yağcı e Sebahat Tuncel sono di nuovo libere. Ma non si sentono veramente libere. Dopo aver...