Connect with us

Hi, what are you looking for?

Retekurdistan.it
Retekurdistan.itRetekurdistan.it

Donne

Gültan Kışanak: L’obiettivo principale del governo è il sequestro delle città

AMED -La co-sindaca della Municipalità metropolitana di Diyarbakir Gültan Kışanak ha valutato le politiche degli attacchi messi in atto contro la municipalità controllata dal Partito Democratico delle Regioni (DBP). Gültan ha osservato che il governo ha tentato di preparare l’opinione pubblica in Turchia con la legge sulle amministrazioni locali.Ha sottolineato che il governo sta facendo tutto il possibile per impedire il lavoro delle municipalità; tuttavia, il principale obiettivo è il sequestro delle città. Mentre le politiche del genocidio e del massacro, che sono state avviate nelle terre del Kurdistan da parte dello Stato, hanno continuato ad intensificarsi con la revoca dell’immunità ad parlamentari del Partito democratico dei popoli (HDP), l’annuncio di “fiduciari” da nominare nelle municipalità controllate dal DBP, appare ogni giorno all’opinione pubblica come lo stile di nuovi progetti.

La co-sindaca della Municipalità metropolitana di Diyarbakir Gültan Kışanak ha valutato gli attacchi e la questione dei fiduciari.Ha affermato: “Le amministrazioni locali hanno avuto una pratica di grande successo che non è mai stata praticata durante tutta la storia della Repubblica.

Quando ci siamo confrontati con la classica municiplità di governo centralizzato,è chiaro che abbiamo avuto un incredibilmente grande successo,comprendendo i nostri difetti ed il lavoro che non potremmo fare da soli.Colui che non può opporsi al nostro successo ha incominciato a mettere in atto politiche di attacco”.Gültan citato che il governo ha preso di mira gli enti locali come parte della guerra totale del governo contro i successi delle amministrazioni locali.Gültan ha dichiarato che il centro del governo ha cercato di intensificare i suoi attacchi quando il governo si è accorto delle opere realizzate dai governi locali e della sua connessione con la gente.Gültan ha sottolineato che i villaggi sono stati bruciati e demoliti con la denominazione di prosciugare la palude negli anni ’90.Ha dichiarato che essi hanno pensato che avrebbero fermato la lotta annientando i villaggi.Nella loro nuova strategia ci sono le città e le amministrazioni locali.Gültan ha detto: “Lo Stato non ha potuto fermare la lotta del popolo, nonostante i pesanti attacchi. Quindi, ha iniziato missioni differenti.Vogliono prosciugare le risorse delle persone con le politiche di attacco nei confronti delle amministrazioni locali dove la gente può respirare ed esprimersi”.

Gültan ha osservato che il governo ha cercato di preparare l’opinione pubblica in Turchia con la legge sulle amministrazioni locali.Lei ha affermato: “Fanno di tutto per impedirci di fare il nostro lavoro.” Ha dichiarato che il ministero non li prende in considerazione e, quindi, in realtà, il comune è stato confiscato. “Gültan ha menzionato la distruzione a Sur. Ha dichiarato che la distruzione che si vede nelle foto scattate dal satellite nel mese di aprile, è proseguita.Gültan ha sottolineato che tutti gli edifici storici sono stati distrutti illecitamente e illegalmente.Gültan ha detto: “Abbiamo scritto all’ufficio del governatore per rinnovare le infrastrutture distrutte, tuttavia, abbiamo ottenuto una risposta negativa.Sappiamo che tutte le delegazioni,di imprenditori, di funzionari della Banca Provinciale e del ministero sono entrati in città.Tuttavia essi non hanno permesso all’amministrazione della municipalità e alla direzione dei lavori dell’UNESCO di entrare a Sur.Pertanto, il governo centrale ha sequestrato de facto cinque quartieri . Essi non possono fermare la nostra lotta e i nostri lavori con dei fiduciari e la decisione di esproprio.”

Bêrîtan Elyakut

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

5X1000 a UIKI Onlus

5 x Mille a
Ufficio di Informazione del Kurdistan In Italia Onlus
Codice Fiscale: 97165690583

IBAN: IBAN: IT89 F 02008 05209 000102651599
BIC/ SWIFT:UNCRITM1710

Potrebbero interessarti anche:

Turchia

Memet Sıddık Akış, co-sindaco eletto del comune di Hakkari, è stato arrestato questa mattina e sostituito dal governatore di Hakkari. Il fascicolo investigativo utilizzato...

Turchia

La deputata del partito DEM Ceylan Akça-Cupolo chiede un’indagine sullo sfollamento forzato della popolazione di Sur avvenuto dopo la distruzione del quartiere storico. Il...

Turchia

Condanne durissime contro l’Hdp. 42 anni a Demirtas, l’unico in grado di ridare forza e unità alla sinistra turca e curda. Prima del verdetto...

Turchia

Gültan Kışanak, Ayla Akat Ata, Meryem Adıbelli, Ayşe Yağcı e Sebahat Tuncel sono di nuovo libere. Ma non si sentono veramente libere. Dopo aver...