Connect with us

Hi, what are you looking for?

Retekurdistan.it
Retekurdistan.itRetekurdistan.it

Kurdistan

Un nuovo attacco a Roboskî risveglia il ricordo del massacro del 2011

Ancora una volta il nome di Roboskî (Uludere) è nei titoli. Come ha reso noto il deputato dell’HDP per Şirnex (Şırnak), Ferhat Encu, di nuovo un gruppo di commercianti transfrontalieri è diventato bersaglio dell’esercito turco. Il gruppo composto da dieci-quindi persone è stato colpito dal fuoco artiglieria esattamente nel posto dove quasi cinque anni fa l’esercito turco aveva già commesso un massacro.

Il 16enne Vedat Encu è stato ucciso nell’attacco, 5 persone hanno subito ferite in parte gravi. Ferhat Encu lamenta che di nuovo non sono arrivate ambulanze in soccorso, che di nuovo la stampa tace, che si è di nuovo verificato un massacro. La popolazione del vicino villaggio ha soccorso i feriti per portarli in ospedale. Vedat Encu stesso pare abbia perso dei parenti nel massacro di Roboskî.

Il nuovo evento a Roboskî risveglia ricordi del massacro del 28 dicembre 2011. Nel 2011 almeno 34 curdi, in prevalenza giovani, sono stati uccisi da un attacco dell’aviazione turca.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

5X1000 a UIKI Onlus

5 x Mille a
Ufficio di Informazione del Kurdistan In Italia Onlus
Codice Fiscale: 97165690583

IBAN: IBAN: IT89 F 02008 05209 000102651599
BIC/ SWIFT:UNCRITM1710

Potrebbero interessarti anche:

Turchia

Memet Sıddık Akış, co-sindaco eletto del comune di Hakkari, è stato arrestato questa mattina e sostituito dal governatore di Hakkari. Il fascicolo investigativo utilizzato...

Turchia

La deputata del partito DEM Ceylan Akça-Cupolo chiede un’indagine sullo sfollamento forzato della popolazione di Sur avvenuto dopo la distruzione del quartiere storico. Il...

Turchia

Condanne durissime contro l’Hdp. 42 anni a Demirtas, l’unico in grado di ridare forza e unità alla sinistra turca e curda. Prima del verdetto...

Turchia

Gültan Kışanak, Ayla Akat Ata, Meryem Adıbelli, Ayşe Yağcı e Sebahat Tuncel sono di nuovo libere. Ma non si sentono veramente libere. Dopo aver...