Connect with us

Hi, what are you looking for?

Retekurdistan.it
Retekurdistan.itRetekurdistan.it

Kurdistan

HDP: Pagheremo il prezzo ma non ci arrendiamo

Il Comitato esecutivo centrale del Partito Democratico dei Popoli (HDP) ha rilasciato una dichiarazione sull’arresto del co-presidente del Partito democratico delle regioni (DBP) Kamuran Yüksek, ed ha sottolineato che l’operazione di eliminazione dello Stato è entrata in una nuova fase con l’arresto di Yüksek.

Nella dichiarazione il Comitato del Partito ha affermato che Yüksek è, stato posto in detenzione illegalmente e successivamente arrestato in modo arbitrario per i suoi interventi durante gli incontri pubblici e di partito, e ha descritto l’arresto di Yüksek come un tentativo politico di intimidazione.

Il Comitato ha affermato che il governo dell’AKP, che vuole nominare gli amministratori dei comuni che ha perso attraverso le elezioni con il DBP, ha arrestato co-sindaci e membri dei consigli municipali,e adesso si sta interessando ai membri dell’assemblea del partito DBP e ai suoi co-presidenti.

L’operazione di eliminazione dell’AKP è entrata in una nuova fase

Il Comitato esecutivo centrale ha contestato l’arresto del co-presidente del DBP; il partito che ha vinto in 102 municipalità e che possiede centinaia di membri di consigli comunali e provinciali.Il Comitato ha dichiarato che l’operazione di eliminazione del governo dell’AKP è entrata in una nuova fase,e il governo non ha nessuna tolleranza nei confronti dei partiti che si oppongono efficacemente alle sue politiche.

La dichiarazione di HDP evidenzia che i recenti arresti riflettono la disperazione dell’AKP,e ha ricordato il coprifuoco del governo ed i massacri in Kurdistan,dove la legge e i diritti umani sono inesistenti.Il consiglio ha suggerito che l’AKP sta attaccando tutti coloro i quali hanno esposto i suoi crimini in contesti nazionali ed internazionali.Il Comitato di HDP ha sottolineato che nessun governo mai ha raggiunto un potere illimitato attraverso la crudeltà e l’oppressione,e l’AKP non riuscirà poi a cancellare i propri oppositori dall’arena politica.

Non ci arrendiamo

Il Comitato esecutivo centrale ha osservato che la lotta per la pace e la democrazia in Turchia contro illegalità e gli attacchi continueranno,e il prezzo per la libertà e la democrazia verrà pagato  ma nessuno si arrenderà a coloro che attaccano la politica democratica con l’oppressione, la distruzione e gli arresti.

ANF

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

5X1000 a UIKI Onlus

5 x Mille a
Ufficio di Informazione del Kurdistan In Italia Onlus
Codice Fiscale: 97165690583

IBAN: IBAN: IT89 F 02008 05209 000102651599
BIC/ SWIFT:UNCRITM1710

Potrebbero interessarti anche:

Turchia

Memet Sıddık Akış, co-sindaco eletto del comune di Hakkari, è stato arrestato questa mattina e sostituito dal governatore di Hakkari. Il fascicolo investigativo utilizzato...

Turchia

La deputata del partito DEM Ceylan Akça-Cupolo chiede un’indagine sullo sfollamento forzato della popolazione di Sur avvenuto dopo la distruzione del quartiere storico. Il...

Turchia

Condanne durissime contro l’Hdp. 42 anni a Demirtas, l’unico in grado di ridare forza e unità alla sinistra turca e curda. Prima del verdetto...

Turchia

Gültan Kışanak, Ayla Akat Ata, Meryem Adıbelli, Ayşe Yağcı e Sebahat Tuncel sono di nuovo libere. Ma non si sentono veramente libere. Dopo aver...