Connect with us

Hi, what are you looking for?

Retekurdistan.it
Retekurdistan.itRetekurdistan.it

Kurdistan

Demirtaş : Il governo turco ha commesso un massacro a Cizre

Il co-presidente del Partito dei popoli Selahattin Demirtaş è intervenuto presso il gruppo del partito questa mattina sulla situazione in corso nel Kurdistan del nord. (sudest della Turchia),definendo la morte di almeno 30 persone un “massacro.”

Qui sotto alcune osservazioni importanti del discorso di Demirtaş.

Stiamo parlando della ferocia a Cizre.Il governo sta cercando di eludere la situazione incolpando HDP.Questa è la situazione a Cizre:ci sono alcuni edifici nei pressi dello scantinato in questione,in cui vi sono tra le 70 e le 90 persone.Non ci sono scontri solo fuoco di carri armati da parte delle forze dello stato.

La maggioranza di queste persone sono civili;alcuni sono studenti universitari che erano andati per solidarietà prima che il blocco marziale venisse dichiarato,le altre sono persone di Cizre.

Le operazioni militari negli altri quartieri di Cizre sono stati fermati.Il quartiere Cudi,dove si trova lo scantinato,è stato sottoposto ad assedio per 20 giorni.C’è un costante fuoco di carri armati e di artiglieria.Non ci sono scontri solo attacchi unilateali agli edifici.

Noi pensiamo che tutte le persone nello scantinato sono state uccise.Il governatore non sta rivelando questo.Hanno commesso un massacro e non possono dichiararlo.Stanno rivelando alcune morto ogni giorno per mitigare la reazione della gente.Adesso le forze dello stato stanno distribuendo i corpi in altre zone facendo finta che sono stati trovati lì.

È chiaro che il governo ha affermato:”Le forze operative locali hanno bisogno di essere spietate.Non è importante se civili,abitazioni o posti di lavoro sono oggetto di attacco.”Il resto della Turchia non vuole credere a quello che sta succedendo a Cizre.La gente non può credere che il governo sta agendo in modo così incoscente in questo giorno ed epoca. Ma questa è la situazione.

Cizre adesso sta facendo la storia nei libri come Roboski, Suruç e Ankara,tutti luoghi di massacro,ma anche di resistenza.La barbarie commessa a Cizre è anche un avvertimento a Izmir,a Adana.Il governo sta dicendo “Se vi opponete a noi è quello che faremo.”

Se veniamo definiti traditori per non unirci sotto la bandiera di un partito (AKP),allora è quel partito che sta commettendo il più grande tradimento.Davutoğlu ha affermato:”È stato  Demirtaş che ha rovesciato il (processo di risoluzione della questione curda) tavolo negoziale.”Che cosa avevo fatto?Che cosa avevo detto?Solo una cosa.”Non ti permetteremo (Erdoğan) di diventare presidente!

Abbiamo bisogno di rafforzare il blocco contro il fascismo.Ci troviamo di fronte a u blocco di guerra:il Palazzo (Erdoğan), Ergenekon (stato profonfo),il Partito della Patria (Vatan) e l’ex Partito della grande unione (BBP),tutti in un solo blocco.

Non c’è la pace nel “Piano Generale” del governo;non c’è umanità e nulla a riguardo della soluzione della questione curda.Hanno molti piani del passato e molti di oggi,ma nessuna soluzione.

Il piano generale dichiarato dal Primo Ministro è del 1930.Mostra la prima pagina di un giornale del 1937 sulle operazioni dello stato a Dersim (Tunceli), in cui almeno 70.000 sono stati massacrati.)

Alcuni possono trovare questo aggressivo, ma se i primi ministri (passati e presenti) di questo paese fossero stati franchi come Abdullah Öcalan, avremmo raggiunto la pace mille volte.C’è stato un isolamento a Imralı (Öcalan) per otto mesi.Quale danno faranno gli incontri?Non sarebbero stati meglio i negoziati invece di questa guerra?

Il bombardamento di Cizre è una manifestazione della mentalità di ISIS.

Stanno dicendo:”Stiamo spendendo 10 miliardi  di dollari per i rifugiati.”Questa è una bugia completa.Con chi avete speso questi soldi?Il governo sta usando questo per relazioni sporche con l’UE.

La canceliera tedesca Angela Merkel è in Turchia. Noi la critichiamo per trasformare una crisi umanitaria in uno strumento di contrattazione.Lo hiedo a tutti. Chiedete la fine di questa guerra, ogni sera alle 07:00 con urla, fischi e pentole e padelle. Aggiungi la tua voce a quella della pace.

QKDESK

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

5X1000 a UIKI Onlus

5 x Mille a
Ufficio di Informazione del Kurdistan In Italia Onlus
Codice Fiscale: 97165690583

IBAN: IBAN: IT89 F 02008 05209 000102651599
BIC/ SWIFT:UNCRITM1710

Potrebbero interessarti anche:

Turchia

L’Associazione per i Diritti Umani è un’organizzazione volontaria per i diritti umani, indipendente dallo Stato, dal governo e dai partiti politici, che osserva le...

Turchia

L’organizzazione provinciale di Qers (Kars) del Partito Dem ha chiesto al comitato elettorale provinciale di annullare le elezioni in città. Il Partito per l’uguaglianza...

Turchia

WAN – Le proteste sono iniziate in tutta la città dopo che Abdullah Zeydan, che ha vinto le elezioni per la carica di co-sindaco...

Turchia

Affermando che il diritto di essere eletto del co-sindaco della municipalità metropolitana di Van, Abdullah Zeydan, è stato usurpato per ordine del ministro della...