Connect with us

Hi, what are you looking for?

Retekurdistan.it
Retekurdistan.itRetekurdistan.it

Kurdistan

La mentalità di ISIS è al lavoro in Kurdistan

La strage di Maraş che si è svolta dal 19 al 26 dicembre 1978 e che era iniziata con una bomba gettata in un cinema e aveva causato la morte di 150 persone e il ferimento di oltre altre 1000 persone,un genocidio dei neofascisti lupi grigi del MHP (Partito del movimento nazionale),è ancora fresca oggi nella memoria della gente mentre le commemorazioni sono state vietate per tutto il mese di dicembre.

La portavoce della DAD (Associazione democratica degli aleviti) ha affermato che il massacro viene attuato oggi in Kurdistan.Ha spiegato che “a Maraş sono stati uccisi ragazzini,insieme a donne incinte che sono state torturate ed i giovani e vecchi che sono stati massacrati.Questo succede oggi a Cizre.Questa è la mentalità di ISIS,c’è stata una mentalità di ISIS nel 1978.Oggi ovunque in Kurdistan ,la mentalità di ISIS viene applicata sulla vita delle persone.”

Sono passati 37 anni da quando è accaduta la strage di Maraş.Secondo fonti locali le persone uccise in questo massacro sono 150, ma secondo il governo sono 111 con oltre 100 persone ferite.Durante la strage le case e le attività che appartenevano agli aleviti sono state bruciate,le donne sono state stuprate e gli anziani e i giovani uccisi.

Insistere sulla pace e la fraternità

Le commemorazioni nel 37 ° anno della strage non sono state autorizzate ad avere luogo come è stato dal 2010.Il presidente della Federazione Bektasi degli aleviti (ABD) Baki Duzgun ha dichiarato il suo appello per la pace e l’unità attraverso questa parole “Gli aleviti  e le persone con un altra origine etnica continuano a chiedere pace e fratellanza.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

5X1000 a UIKI Onlus

5 x Mille a
Ufficio di Informazione del Kurdistan In Italia Onlus
Codice Fiscale: 97165690583

IBAN: IBAN: IT89 F 02008 05209 000102651599
BIC/ SWIFT:UNCRITM1710

Potrebbero interessarti anche:

Turchia

L’Associazione per i Diritti Umani è un’organizzazione volontaria per i diritti umani, indipendente dallo Stato, dal governo e dai partiti politici, che osserva le...

Turchia

L’organizzazione provinciale di Qers (Kars) del Partito Dem ha chiesto al comitato elettorale provinciale di annullare le elezioni in città. Il Partito per l’uguaglianza...

Turchia

WAN – Le proteste sono iniziate in tutta la città dopo che Abdullah Zeydan, che ha vinto le elezioni per la carica di co-sindaco...

Turchia

Affermando che il diritto di essere eletto del co-sindaco della municipalità metropolitana di Van, Abdullah Zeydan, è stato usurpato per ordine del ministro della...