Connect with us

Hi, what are you looking for?

Retekurdistan.it
Retekurdistan.itRetekurdistan.it

Kurdistan

Demirtaş: A Diyarbakir è stata messa in scena una sporca trama

DIHA-Il co-presidente dell’HDP Selahattin Demirtaş ha dichiarato in un comunicato scritto sulle provocazioni armate a Diyarbakir che:”A Diyarbakir è stata messa in scena una sporca trama con l’obbiettivo di attivare lotte intestine.I nostri partiti devono agire con pazienza e buon senso”.

Demirtaş aveva chiesto alla popolazione di Diyarbakir di abbandonare le strade di fronte agli scenari di combattimento.

Gruppi contra dopo l’attacco che nel pomeriggio ha causato la morte del presidente dell’associazione islamica Yeni İhya-Der,indossando maschere da neve,hanno incominciato ad andare in giro e a sparare.

Almeno 2 persone sono morte negli attentati dopo l’incidente.In un messaggio Twitter,il co-presidente dell’HDP ha invitato alla calma e al buon senso, sottolineando che nessuno dovrebbe conformarsi alle dichiarazioni provocatorie diffuse sui social media da parte di account falsi.

“Chiunque sia pieno di vendetta e di odio non può avere buone intenzioni”,ha avvertito,e ha sottolineato che coloro che detengono la responsabilità politica dovrebbero agire maturamente  per sventare tali trame attraverso il dialogo”.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

5X1000 a UIKI Onlus

5 x Mille a
Ufficio di Informazione del Kurdistan In Italia Onlus
Codice Fiscale: 97165690583

IBAN: IBAN: IT89 F 02008 05209 000102651599
BIC/ SWIFT:UNCRITM1710

Potrebbero interessarti anche:

Turchia

Memet Sıddık Akış, co-sindaco eletto del comune di Hakkari, è stato arrestato questa mattina e sostituito dal governatore di Hakkari. Il fascicolo investigativo utilizzato...

Turchia

La deputata del partito DEM Ceylan Akça-Cupolo chiede un’indagine sullo sfollamento forzato della popolazione di Sur avvenuto dopo la distruzione del quartiere storico. Il...

Turchia

Condanne durissime contro l’Hdp. 42 anni a Demirtas, l’unico in grado di ridare forza e unità alla sinistra turca e curda. Prima del verdetto...

Turchia

Gültan Kışanak, Ayla Akat Ata, Meryem Adıbelli, Ayşe Yağcı e Sebahat Tuncel sono di nuovo libere. Ma non si sentono veramente libere. Dopo aver...