Connect with us

Hi, what are you looking for?

Retekurdistan.it
Retekurdistan.itRetekurdistan.it

Interviste

Salih Müslim: membri di ISIS passano attraverso la Turchia

Il co-presidente del PYD Salih Müslim ha accusato la Turchia di permettere ai membri di ISIS che attaccano Kobanê (Ayn al-Arab) di accedere alla zona attraverso il territorio turco.Ha affermato che certe istituzioni dentro lo stato turco stanno sostenendo ISIS.

Müslim ha risposto alle domande del giornalista Amed Dicle nel programma sul Rojava a MedNuçe TV,dicendo che l’assalto a Kobanê ha come obbiettivo l’intero Kurdistan.Egli ha aggiunto:Con questi attacchi vogliono assicurarsi la nostra resa.

Ma stiamo resistendo.Oggi nelle fila delle YPG ci sono giovani uomini e donne provenienti dal nord,dall’est e dal sud  del Kurdistan, oltre che dal Rojava.Essi stanno cadendo nella lotta.I martiri ci stanno conducendo insieme e consolidano  la nostra unità.Resisteremo fino alla fine rimanendo fedele alla memoria dei nostri martiri “.

Müslim ha affermato che Kobanê è assediata da tre lati,uno di questi lati è la Turchia, aggiungendo che il confine è stato chiuso.Ha dichiarato che gli uomini di ISIS feriti negli scontri sono stati curati in Turchia e che le armi usate contro Kobanê sono state portate dall’Iraq.

Queste armi sono passate attraverso Rakka,dove c’era una base militare di appartenenza al regime di Assad,il quale non è intervenuto.Müslim ha aggiunto che il regime trae vantaggi dagli attacchi ai curdi.

Müslim ha continuato affermandoi che i membri di ISIS che attaccano Kobanê sono passati attraverso  i territori turchi,e ha aggiunto:”Non è facile veicolare armi nel territorio di Kobane sotto attacco.C’è un ponte sulla strada ed è l’unica via di accesso,ma centinaia di membri di ISIS sono arrivati con armi pesanti dietro l’area dove si trovano i nostri compagni.Quindi, o sono venuti dalla Turchia o sono andati in territorio turco e sono tornati di nuovo.

Non c’è altra strada.Crediamo che certe istituzioni dentro lo stato turco stanno collaborando con queste bande.Se la Turchia nega di avere relazione con loro lo deve spiegare.Se giovani del Rojava vengono colpiti  lungo il confine mentre lo attraversano,come possono passare centinaia di membri di ISIS con armi pesanti senza essere visti?Stiamo discutendo di questo con funzionari turchi.

Müslim ha affermato che ha trovato l’appello a sostegno del Rojava da parte dell’esponente del Consiglio esecutivo del KCK, Murat Karayılan e la risposta di Barzani positiva.Ha detto che di recente nessuna relazione si è sviluppata con il KDP,ma che sono sempre stati a favore dell’unità nazionale e per questo sono disponibili a pagare qualsiasi prezzo.
.

ANF – BRUSSELS 08.07.2014 

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

5X1000 a UIKI Onlus

5 x Mille a
Ufficio di Informazione del Kurdistan In Italia Onlus
Codice Fiscale: 97165690583

IBAN: IBAN: IT89 F 02008 05209 000102651599
BIC/ SWIFT:UNCRITM1710

Potrebbero interessarti anche:

Turchia

Condanne durissime contro l’Hdp. 42 anni a Demirtas, l’unico in grado di ridare forza e unità alla sinistra turca e curda. Prima del verdetto...

Turchia

Gültan Kışanak, Ayla Akat Ata, Meryem Adıbelli, Ayşe Yağcı e Sebahat Tuncel sono di nuovo libere. Ma non si sentono veramente libere. Dopo aver...

Turchia

Sara Kaya, ex co-sindaco del distretto di Nusaybin a Mardin, è stata rilasciata dal carcere il 9 maggio dopo un lungo periodo di detenzione....

Turchia

Un gruppo di 159 accademici, scrittori, parlamentari e avvocati ha chiesto il rilascio delle persone imprigionate nel processo di Kobanê e ha affermato: “Questo...