Connect with us

Hi, what are you looking for?

Retekurdistan.it
Retekurdistan.itRetekurdistan.it

Iran

Piu’ di 100 curdi arrestati in a Teheran

Le forze di sicurezza iraniane oggi a Teheran hanno arrestato piu’ di 100 attivisti Yarsani.La fede Yarsan o Ahl-e Haqq(Le persone della Verità) risale al 14 ° secolo nel Kurdistan iraniano

e si stima abbia 2 milioni di seguaci. I suoi seguaci sono oggetto di sistematica discriminazione e di oppressione da parte dello Stato iraniano.

Gli attivisti si stavano dirigendo al Parlamento iraniano (Majlis) per protestare contro la sistematica discriminazione e l’oppressione, quando le forze di sicurezza iraniane li hanno arrestati.

In questo modo e’ stato loro impedito di raggiungere la zona dove si trovano gli edifici del Parlamento. Gli attivisti avevano previsto di riunirsi davanti al Parlamento della Repubblica islamica e di impegnarsi in una manifestazione pacifica.

In questo momento, solo 26 nomi degli attivisti arrestati sono noti.Sono i seguenti:

1) Fareed Sulaimany
2) Humaira Taheri
3) Massoud Almassi
4) Amin Abassi
5) Faraidoon Siwassi
6) Afshar Khaleqi
7) Arman Alion
8) Hamdullah Mahmoudi
9) Quderat Taheri
10) Ruhallah Taheri
11) Khalil Qazweena
12) Saeed Amir Bibak
13) Kheirullah Haqjuyan
14) Fareed Taheri
15) Noshad taheri
16) Mehrab Israfeeli
17) Ibrahim Buzlah
18) Farsheed Nadeemi
19) Dawood Azizi
20) Saeed Awsan Afzalee
21) Ahsan Naderi
22) Yahman Saburee
23) Dawood Azizi
24) Saieed Mehrdad Mashashee
25) Behzad Taherian
26) Abass Faqiree

Ruhollah Taheri e Qudrat Taheri, due degli attivisti, sono i fratelli di Nimkard Taheri, che finì i suoi giorni con l’auto-immolazione a marzo per protestare contro gli insulti dei funzionari del governo contro i seguaci del Yarsan.

La polizia iraniana e le forze di sicurezza regolarmente radono con la forza i baffi dei seguaci maschi di Yarsan. Questi offese sono eseguite in pubblico. Far crescere i baffi fa parte dell’identità religiosa dei seguaci maschi della fede.

Fonte PDKI

Traduzione a cura della redazione di Retekurdistan

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

5X1000 a UIKI Onlus

5 x Mille a
Ufficio di Informazione del Kurdistan In Italia Onlus
Codice Fiscale: 97165690583

IBAN: IBAN: IT89 F 02008 05209 000102651599
BIC/ SWIFT:UNCRITM1710

Potrebbero interessarti anche:

Diritti umani

MÊRDÎN – Nel caso KCK in corso a Mêrdîn (Mardin) dal 2014, 15 politici curdi, tra cui l’ex deputata Gülser Yıldırım, sono stati condannati...

Diritti umani

Dicle Müftüoğlu, co-presidente della DFG, che ha annunciato di aver iniziato uno sciopero della fame, ha dichiarato: “Come giornalista le cui attività professionali sono...

Diritti umani

La giornalista Safiye Alağaş è stata arrestata ieri sera dalla polizia. Ieri sera la polizia ha intercettato il veicolo di Safiye mentre viaggiava da...

Diritti umani

I redattori arrestati dalle forze del KDP hanno scritto sulla sorte di Süleyman Ahmet: “Sono passati 44 giorni: dov’è Süleyman Ahmet?” Continuando a chiederselo,...