Connect with us

Hi, what are you looking for?

Retekurdistan.it
Retekurdistan.itRetekurdistan.it

Kurdistan

I Kurdi sono vittime di un genocidio economico

[divider]7 Febbraio 2013 [/divider]Lo scrittore e giornalista turco Oral Uzkuray ha considerato il “disegno di legge sul divieto di finanziamento ai terroristi” come un “genocidio economico” contro i Kurdi. Uzkuray ha sottolineato che lo scopo è far collassare economicamente e finanziariamente i Kurdi in Turchia. Egli ha affermato: “Gli uomini d’affari Kurdi sono stati uccisi nelle loro case, uno dopo l’altro, negli anni Novanta. Ora hanno deciso di risolvere il problema con un piano che utilizza le linee guida del Nazismo”

La Commissione Giustizia del Parlamento turco ha approvato pochi giorni fa “il disegno di legge sul divieto di finanziamento ai terroristi”. Se il disegno diventasse legge, senza un mandato d’accusa e sotto ordine del Governo, si formerebbe “una speciale commissione” di burocrati che, con il pretesto di sostenere il terrorismo, potrà confiscare le proprietà e i beni dell’opposizione. L’art. 2 della legge afferma che “non c’è bisogno di un’istruzione del tribunale per le sentenze”.

L’ex direttore della rivista “Idea Politica” Oral Uzkuray, rispondendo alle domande dell’Agenzia Firat, ha detto: “La legge è la più pericolosa tra le legislazioni simili agli ordinamenti degli anni Novanta in Turchia”.

Essa è la stessa legge dell’ordinamento della Germania nazista che confiscò tutte le ricchezze e i beni degli Ebrei prima dell’Olocausto. Abbiamo visto il risultato di ciò. I capitalisti Kurdi sono stati assassinati dal Governo uno dopo l’altro negli anni Novanta. Ora stanno tentando di imitare l’approccio nazista, ha affermato Uzkuray.

L’intenzione è distruggere i Kurdi

Uzkuray ha inoltre osservato che il Governo Turco mira a far passare questa legge e a distruggere l’economia kurda; di conseguenza tutta la società collasserebbe a causa di questa stessa legge. Uzkuray ha aggiunto: “Favorendo una tale burocrazia, stanno cercando di promuovere un terrorismo di stato e un’intimidazione economica come una grande ondata contro i Kurdi. Questo non significa dire che noi dobbiamo aspettare e vedere perché non c’è niente da fare con il potere della finanza e del terrorismo finanziario. La legge è stata a malapena scritta. In base a questa legge tutti quelli che sono in relazione con la politica come le opposizioni, le organizzazioni, i canali televisivi e i partiti, kurdi e non, sarebbero a rischio”.

Avvertimento agli altri partiti

Oral ha specificato che il Governo turco cerca di confiscare le proprietà del Partito della Pace e della Democrazia (BDP) e, in questo contesto, ha messo in guardia anche il Partito Repubblicano del Popolo (CHP). Egli ha detto: “Certamente la commissione, i cui membri sono in maggioranza burocrati, intraprenderà un’azione contro i partiti per impossessarsi e confiscare le loro proprietà. Persino il Partito del Movimento Nazionalista (MHP) è a rischio ma il loro obiettivo più grande rimane il BDP. Anche il partito di Erdogan (AKP) intraprenderà azioni contro gli altri partiti dopo aver risolto la questione del Partito della Pace e della Democrazia per impiantare il suo totalitarismo”.

Uzkuray ha affermato che l’approvazione della legge è “un Genocidio Economico” e ha aggiunto: “Noi abbiamo già visto che “la Legge Anti – terrorismo” era una politica del “Genocidio della Società”. Abbiamo visto che chiamano terroristi e imprigionano persone che non hanno mai afferrato un’arma nella loro intera esistenza. Il genocidio degli Armeni è iniziato mettendo in prigione 260 Armeni, fra i quali vi erano giornalisti, scrittori e deputati, il 24 Aprile del 1925. Il loro obiettivo è catturare facilmente le masse”.

Continuità della politica del genocidio

La legge del Governo turco è parte della politica di genocidio. I Kurdi che sono economicamente potenti diventano il bersaglio da abbattere. Così come “La Lotta al Terrore” era contro i Kurdi, allo stesso modo il “disegno di legge sul divieto di finanziamento ai terroristi” è la legge per spezzare le organizzazioni kurde ed è il genocidio della nazione kurda, ha affermato Uzkuray.

Rinunciare alla legge

Oral Uzkuray ha affermato che, per impedire disastri peggiori di questo, la ratifica della legge citata sopra deve essere fermata.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

5X1000 a UIKI Onlus

5 x Mille a
Ufficio di Informazione del Kurdistan In Italia Onlus
Codice Fiscale: 97165690583

IBAN: IBAN: IT89 F 02008 05209 000102651599
BIC/ SWIFT:UNCRITM1710

Potrebbero interessarti anche:

Turchia

Memet Sıddık Akış, co-sindaco eletto del comune di Hakkari, è stato arrestato questa mattina e sostituito dal governatore di Hakkari. Il fascicolo investigativo utilizzato...

Turchia

La deputata del partito DEM Ceylan Akça-Cupolo chiede un’indagine sullo sfollamento forzato della popolazione di Sur avvenuto dopo la distruzione del quartiere storico. Il...

Turchia

Condanne durissime contro l’Hdp. 42 anni a Demirtas, l’unico in grado di ridare forza e unità alla sinistra turca e curda. Prima del verdetto...

Turchia

Gültan Kışanak, Ayla Akat Ata, Meryem Adıbelli, Ayşe Yağcı e Sebahat Tuncel sono di nuovo libere. Ma non si sentono veramente libere. Dopo aver...