Connect with us

Hi, what are you looking for?

Retekurdistan.it
Retekurdistan.itRetekurdistan.it

Iraq

I parlamentari iracheni chiedono la libertà per Öcalan

[divider]30 gennaio 2013 [/divider]Oltre ottanta parlamentari iracheni hanno lanciato una campagna di raccolta firme per chiedere la libertà del leader incarcerato del Partito dei Lavoratori del Kurdistan (PKK) Abdullah Öcalan, a cui viene negato il permesso di incontrare i suoi avvocati dal 27 Luglio 2011.

Le firme sono state presentate al Presidente dell´Assemblea irachena in una cerimonia ufficiale.

La campagna di raccolta firme, guidata dal Movimento Goran, è stata sostenuta da 83 parlamentari kurdi, arabi, cristiani, sunniti, yezidi e sabei, come ha riferito il parlamentare iracheno Serdar Abdullah, membro del movimento.

Abdullah ha affermato la volontà di consegnare le firme allo Stato turco, all´Unione Europea ed ai Paesi Arabi ed ha sottolineato che i parlamentari iracheni che hanno firmato considerano la libertà di Öcalan ed i negoziati con lui una condizione per una soluzione pacifica della questione kurda.

 ANF Baghdad

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

5X1000 a UIKI Onlus

5 x Mille a
Ufficio di Informazione del Kurdistan In Italia Onlus
Codice Fiscale: 97165690583

IBAN: IBAN: IT89 F 02008 05209 000102651599
BIC/ SWIFT:UNCRITM1710

Potrebbero interessarti anche:

Iraq

Secondo quanto riferito, la Turchia ha trasferito centinaia di combattenti dell’Isis nella provincia di Duhok, nel Kurdistan iracheno, lo ha affermato martedì il Centro...

Diritti umani

Sottolineando che almeno 30 donne sono state uccise nella regione federata del Kurdistan in 6 mesi, l’esponente del RJAK Ronak Majid ha affermato: “Le...

Iraq

ll dottor Kamuran Berwarî ha affermato che la Turchia sta prendendo di mira l’invasione con attacchi nella regione federata del Kurdistan e ha affermato:...

Comunicati

L’esercito turco ha avviato una nuova operazione militare nella regione del Kurdistan iracheno (Kurdistan meridionale), che segnala nuovi attacchi e tentativi di invasione. L’aumento...