Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Retekurdistan.it | 18 novembre 2018

Seleziona una pagina:
Scroll to top

Top

Nessun commento

Salih Muslim: Gli attacchi sono collegati al vertice quadrilaterale

Salih Muslim: Gli attacchi sono collegati al vertice quadrilaterale

4 novembre 2018


L’esponente del Comitato diplomatico di TEV-DEM Salih Muslim ha affermato che lo Stato turco sta proteggendo ISIS e sta prendendo di mira le conquiste curde, aggiungendo: ” Insisteremo nella resistenza per difendere le nostre conquiste.”

L’esponente del Movimento Democratico della Società (TEV-DEM) Salih Muslim ha discusso con ANHA degli attacchi d’invasione dello Stato turco nei confronti di Kobanê e Girê Spî.

Anche la coalizione è minacciata

Salih Muslim ha evidenziato che gli attacchi dello Stato turco nei confronti di Kobanê e Girê Spî sono connessi al vertice quadrilaterale di Istanbul e ha affermato: “Lo stato turco sta attaccando il Rojava per assicurarsi che le proprie richieste nel vertice quadrilaterale vengano soddisfatte. Essi puntano a distruggere con questi attacchi il popolo curdo.

Lo Stato turco sta alimentando ISIS

Salih Muslim ha fatto notare che lo Stato turco vuole prolungare ISIS e ha aggiunto: ” L’intero mondo adesso sa che lo Stato turco alimenta ISIS”. Ha anche affermato che stanno prendendo tempo per insediare le bande di Idlib ad Afrin: Lo Stato turco sta cercando di impedire una possibile soluzione. Questo è il perchè stanno proteggendo le bande a Idlib, Afrin e Deir-Zor. Lo Stato turco vuole indirizzare l’attenzione del mondo lontano da Idlib per ostacolare la fine delle bande”.

Ha dichiarato: ” Gli stati globali devono adempiere alle loro responsabilità” e ha aggiunto: ” i combattenti YPG/YPJ stanno combattendo per tutta l’umanità a Deir-Zor mentre lo Stato turco ttacca le zone che i combattenti hanno liberato da Isis. Questi attacchi sono completamente inaccettabili. Gli stati globali dovrebbero vedere questi attacchi come una linea rossa oltrepassata e adempiere alle loro responsabilità.”

Salih Muslim ha anche aggiunto che il regime siriano può presentare reclami contro questi attacchi: ” Il regime siriano poteva presentare reclami contro gli attacchi dello Stato turco al Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite secondo la legge internazionale. Sfortunatamente il regime siriano ha consegnato la propria volontà alla Russia ed è silente davanti alle decisioni della Russia.”

Resisteremo per le nostre conquiste

L’esponente del Comitato diplomatico di TEV-DEM Salih Muslim ha sottolineato che importanti iniziative sono state adottate nel progetto di Nazione Democratica nella Siria settentrionale ed in Rojava: “Lo Stato turco sta attaccando questo sistema. Noi insisteremo nella resistenza per difendere le nostre conquiste. Tutti coloro che sono per la democrazia dovrebbero lottare contro gli attacchi dello Stato turco.”

 

ANF


Tags

Inserisci un commento