Connect with us

Hi, what are you looking for?

Retekurdistan.it
Retekurdistan.itRetekurdistan.it

Iraq

Oltre 1.500 attacchi alla regione del Kurdistan iracheno da parte delle forze armate turche nel 2023

Secondo le osservazioni dei Christian Peacemaker Teams, nel 2023, sono stati effettuati oltre 1.500 attacchi da parte delle forze armate turche nella regione del Kurdistan iracheno. La maggior parte di questi attacchi ha preso di mira Duhok. Dal 2015, almeno 152 persone sono state uccise e altre 228 sono rimaste ferite in questi attacchi.

Nel 2023, le forze armate turche (TSK) hanno condotto 1.586 attacchi nell’area del governo regionale del Kurdistan e nella provincia di Ninive. Lo ha dichiarato a Rudaw, con sede a Erbil, Kamaran Osman, membro del Christian Peacemaker Teams (CPT) che osserva le operazioni della Turchia nella regione.

1.159 attacchi aerei

Secondo la dichiarazione di Osman, nel 2023 la Turchia ha condotto 1.159 attacchi aerei, 228 attacchi con droni e 114 bombardamenti di artiglieria. Inoltre le forze armate turche (TSK) sono state responsabili di tre attacchi armati e due esplosioni di mine.

L’osservatore ha precisato che la provincia che ha assistito al maggior numero di attacchi turchi è stata Duhok che è stata colpita 517 volte, seguita dalla provincia di Erbil con 475 attacchi, Sulaimani con 420 attacchi e Ninive con 36 attacchi.

Secondo i dati del CPT, dal 2015 almeno 152 persone sono state uccise e altre 228 ferite in questi attacchi.

Osman ha affermato che circa 850 civili sono stati uccisi negli attacchi aerei della Turchia e dell’Iran dal 1990, e Ankara è dietro la maggior parte di questi attacchi.

Due abitanti di villaggio uccisi

Secondo le famiglie che hanno parlato con Rudaw, aerei militari turchi hanno preso di mira martedì il villaggio abbandonato di Kafia, nel distretto di Akre. Quattro abitanti del villaggio che lavoravano nelle fattorie vicine sono stati colpiti e due di loro hanno perso la vita.

Sarbast Sabri, il sindaco del sottodistretto di Dinara dove si trova Kafia, ha dichiarato a Hunar Rashid di Rudaw: “L’attacco è stato effettuato da un aereo da guerra turco”.

L’attacco è avvenuto durante un periodo di crescente violenza tra la Turchia e il PKK a seguito della ritorsione di Ankara dopo l’uccisione di 12 soldati a fine dicembre nella regione del Kurdistan.

Il ministero della Difesa ha confermato la morte di sette soldati nella regione del Kurdistan iracheno dall’inizio dell’anno.

Civili coinvolti nel fuoco incrociato

Spesso i civili si trovano nel fuoco incrociato del conflitto tra Turchia e PKK. Molte famiglie sono state costrette a fuggire dalle loro case nei villaggi della regione del Kurdistan a causa dei conflitti, soprattutto quelli nella provincia settentrionale di Duhok, vicino al confine con la Turchia, lasciando vuoti interi villaggi. Un rapporto parlamentare della regione del Kurdistan preparato nel 2020 afferma che il conflitto Turchia-PKK ha provocato lo svuotamento di oltre 500 villaggi in tutta la regione.

 

 

5X1000 a UIKI Onlus

5 x Mille a
Ufficio di Informazione del Kurdistan In Italia Onlus
Codice Fiscale: 97165690583

IBAN: IBAN: IT89 F 02008 05209 000102651599
BIC/ SWIFT:UNCRITM1710

Potrebbero interessarti anche:

Diritti umani

Sottolineando che almeno 30 donne sono state uccise nella regione federata del Kurdistan in 6 mesi, l’esponente del RJAK Ronak Majid ha affermato: “Le...

Iraq

ll dottor Kamuran Berwarî ha affermato che la Turchia sta prendendo di mira l’invasione con attacchi nella regione federata del Kurdistan e ha affermato:...

Comunicati

L’esercito turco ha avviato una nuova operazione militare nella regione del Kurdistan iracheno (Kurdistan meridionale), che segnala nuovi attacchi e tentativi di invasione. L’aumento...

Iraq

“Se la Turchia raggiungesse il suo obiettivo in questa operazione militare, una parte essenziale del territorio del Kurdistan sarebbe nelle mani delle forze armate...