Connect with us

Hi, what are you looking for?

Retekurdistan.it
Retekurdistan.itRetekurdistan.it

Diritti umani

I detenuti disabili al 94% non vengono rilasciati

RIHA – Affermando che suo fratello Emin Güler non è stato rilasciato nonostante il rapporto di invalidità fisica del 94%, Ahmet Güler ha dichiarato: “Mio fratello non può riprendersi in prigione. Vogliono che muoia in prigione.” Emin Güler (32), che figura sulla lista dei malati della sezione di Riha (Şanlıurfa) dell’Associazione degli avvocati per la libertà (ÖHD) e della sezione di Riha dell’Associazione per i diritti umani (IHD), nonostante le richieste non viene rilasciato.

Emin, detenuto e arrestato nel distretto Hewag (Bozova) di Riha il 16 dicembre 2016, è stato condannato a 9 anni di carcere con la motivazione di “essere membro di un’organizzazione terroristica”. La condanna a 9 anni di Güler è stata approvata dalla Corte Suprema l’8 novembre 2018. Le condizioni di salute di Güler, detenuto nel carcere chiuso n°2 di tipo T di Urfa, , la cui la mano e il piede destro non possono muoversi, peggiora di giorno in giorno. Güler, che è fisicamente disabile al 94% e non può soddisfare da solo i suoi bisogni primari, non viene rilasciato nonostante tutti gli appelli. Mentre tutte le richieste per Güler sono state lasciate inconcludenti, è stato deciso d che sarebbe stato trasferito nelle carceri di tipo R con il certificato che poteva rimanere in prigione, rilasciato dall’Istituto di medicina legale (ATK) di Istanbul, dove era stato portato l’ultima volta.

Le richieste non hanno avuto risultati

Affermando che il diritto alle cure del suo cliente Emin Güler è stato negato, l’avvocato Ayşe Şehirban Demirel ha dichiarato: “Güler ha sofferto di vertigini (vertigini, perdita di equilibrio) e lesioni del midollo spinale a causa della mancanza di cure. Non abbiamo potuto ottenere alcun risultato dalle loro richieste dai tribunali locali affinché il trattamento di Güler venisse effettuato all’esterno. Güler è sulla lista dei malati in molti istituti. Abbiamo presentato domanda ad ATK per quanto riguarda il mio cliente. . L’ATK ha preparato un rapporto su Güler alcuni mesi fa, e il rapporto affermava che Güler avrebbe dovuto essere trasferito in carceri di tipo R dove non sarebbe stato rilasciato dal carcere. Tuttavia i detenuti di tipo R non sono adatti alle condizioni dei detenuti malati. Poiché lì i detenuti sono isolati, le loro malattie aumentano ancora di più. I soggetti malati con malattie gravi, come Emin Güler, devono essere rilasciati il ​​prima possibile. “Dopo che le nostre richieste ai tribunali locali riguardanti Emin Güler sono state respinte, abbiamo presentato ricorso alla Corte Costituzionale (AYM) 6 mesi fa, ma non abbiamo ancora ricevuto risposta.”

I detenuti sono esposti a discriminazioni

Affermando che Güler dovrebbe ricevere una terapia fisica costante a causa della sua malattia, ma ha affermato che questo diritto è stato negato perché non c’è stato il ricovero in ospedale, Demirel ha detto: “I prigionieri politici sono soggetti a discriminazione da parte dell’amministrazione penitenziaria. Tutti i prigionieri, da un lato, lottano con le loro malattie, dall’altro sono discriminati perché prigionieri politici. Le principali tra queste sono le decisioni discriminatorie dei consigli di amministrazione e di osservazione, l’impossibilità di chattare in video, i divieti di comunicazione, l’impossibilità di raggiungere i media e di indirizzare i pazienti. I trasferimenti ospedalieri dei prigionieri malati vengono effettuati in ritardo o non vengono effettuati affatto. In caso di trasferimenti ospedalieri, i detenuti sono esposti a gravi violazioni dei diritti durante i trasferimenti. Sono sottoposti a perquisizioni orali, esami in manette e a numerose violazioni dei diritti. Questa situazione diventa ancora più difficile per i detenuti fisicamente disabili come Emin Güler”.

Non viene fornito il rinvio ospedaliero

Affermando che le condizioni della malattia di Emin Güler dovrebbero essere curate in ospedale, Demirel ha affermato: “Se il trattamento di routine di Emin Güler non viene eseguito, la sua disabilità aumenterà ancora di più. Emin Güler deve recarsi in infermeria quasi ogni giorno. Le condizioni dell’infermeria carceraria non sono sufficienti a soddisfare i bisogni dei detenuti malati, quindi il medico dell’infermeria spesso scrive un rinvio all’ospedale. Tuttavia, il ricovero in ospedale potrebbe richiedere diversi mesi. Per questo motivo non vengono eseguiti i trattamenti necessari. C’è anche un rapporto della Camera di Medicina che afferma che i detenuti gravemente malati come Emin Güler non vengono trattati secondo l’etica medica nelle carceri e che le condizioni di trattamento non sono adeguate.” Demirel ha definito il mancato rilascio dei prigionieri gravemente malati, disabili al 94%, come una violazione dei diritti umani: “Secondo la Corte europea dei diritti dell’uomo (CEDU) e le convenzioni internazionali, i prigionieri gravemente malati come Emin Güler devono essere curati in ospedale o a casa; tuttavia, in Turchia, molti pazienti gravemente malati non vengono curati nell’ospedale del carcere o a casa, e le richieste in tal senso vengono respinte. Ciò provoca una grave violazione dei diritti. A causa di queste violazioni, molti prigionieri malati hanno perso la vita in carcere. Anche se abbiamo spiegato che si tratta di un rischio serio, non possiamo ottenere alcun risultato”.

Vogliono che lui muoia

Suo fratello maggiore Ahmet Güler, che ha affermato che suo fratello ha ricevuto una terapia fisica prima del suo arresto, ha detto: “Nonostante gli sia stato rilasciato un certificato di invalidità al 94% dall’ospedale, non è stato rilasciato. Mio fratello non può riprendersi in prigione. Dicono letteralmente “dovrebbe morire in prigione”. Non è in grado di soddisfare da solo i suoi bisogni. Soddisfa i suoi bisogni con l’aiuto dei suoi amici che restano con lui in prigione. Viene mandato in ospedale tardi. Durante il trasferimento è sottoposto a perquisizioni arbitrarie e insulti da parte delle forze dell’ordine. Per questo motivo non vuole essere trasferito in ospedale”.

5X1000 a UIKI Onlus

5 x Mille a
Ufficio di Informazione del Kurdistan In Italia Onlus
Codice Fiscale: 97165690583

IBAN: IBAN: IT89 F 02008 05209 000102651599
BIC/ SWIFT:UNCRITM1710

Potrebbero interessarti anche:

Turchia

Memet Sıddık Akış, co-sindaco eletto del comune di Hakkari, è stato arrestato questa mattina e sostituito dal governatore di Hakkari. Il fascicolo investigativo utilizzato...

Turchia

La deputata del partito DEM Ceylan Akça-Cupolo chiede un’indagine sullo sfollamento forzato della popolazione di Sur avvenuto dopo la distruzione del quartiere storico. Il...

Turchia

Condanne durissime contro l’Hdp. 42 anni a Demirtas, l’unico in grado di ridare forza e unità alla sinistra turca e curda. Prima del verdetto...

Turchia

Gültan Kışanak, Ayla Akat Ata, Meryem Adıbelli, Ayşe Yağcı e Sebahat Tuncel sono di nuovo libere. Ma non si sentono veramente libere. Dopo aver...