Connect with us

Hi, what are you looking for?

Retekurdistan.it
Retekurdistan.itRetekurdistan.it

Diritti umani

La deforestazione continua in Kurdistan

ŞIRNAK – Mentre migliaia di alberi sono stati abbattuti sotto la supervisione dei soldati nel villaggio Biliga di Silopiya (Silopi), gli abitanti del villaggio che si sono opposti alla situazione sono stati minacciati con un”Vi sarà vietato entrare nel villaggio”. Nelle regioni Besta, Cudî, Gabar e Cilênimeja di Şirnex (Şırnak), il taglio degli alberi iniziato dai forestali sotto la supervisione dei soldati va avanti da mesi. Una delle aree in cui è iniziato il taglio degli alberi è il villaggio di Biliga, nel distretto di Silopiya. Nel villaggio dove migliaia di alberi sono stati tagliati nel nome della “sicurezza”, la gente ha condannato la gendarmeria. Gli abitanti del villaggio, che hanno cercato di impedire il taglio degli alberi, sono stati minacciati dalla gendarmeria dicendo: “Se create difficoltà, vi vieteremo di entrare nel villaggio”.

Prosegue invece il taglio degli alberi iniziato nel villaggio asuri di Hesana, situato alla periferia di Cudi di Silopiya. Gli alberi tagliati vengono caricati su camioncini e portati fuori città.

5X1000 a UIKI Onlus

5 x Mille a
Ufficio di Informazione del Kurdistan In Italia Onlus
Codice Fiscale: 97165690583

IBAN: IBAN: IT89 F 02008 05209 000102651599
BIC/ SWIFT:UNCRITM1710

Potrebbero interessarti anche:

Turchia

Memet Sıddık Akış, co-sindaco eletto del comune di Hakkari, è stato arrestato questa mattina e sostituito dal governatore di Hakkari. Il fascicolo investigativo utilizzato...

Turchia

La deputata del partito DEM Ceylan Akça-Cupolo chiede un’indagine sullo sfollamento forzato della popolazione di Sur avvenuto dopo la distruzione del quartiere storico. Il...

Turchia

Condanne durissime contro l’Hdp. 42 anni a Demirtas, l’unico in grado di ridare forza e unità alla sinistra turca e curda. Prima del verdetto...

Turchia

Gültan Kışanak, Ayla Akat Ata, Meryem Adıbelli, Ayşe Yağcı e Sebahat Tuncel sono di nuovo libere. Ma non si sentono veramente libere. Dopo aver...