Connect with us

Hi, what are you looking for?

Retekurdistan.it
Retekurdistan.itRetekurdistan.it

Diritti umani

Associazione per i diritti umani: in carcere ci sono 1.517 detenuti malati

La Commissione carceri dell’Associazione per i diritti umani (IHD) ha pubblicato l’elenco aggiornato dei prigionieri malati in una conferenza stampa a Istanbul.Secondo l’IHD, ci sono 1.517 detenuti malati in carcere, di cui 651 gravemente. Ci sono circa 341.502 prigionieri nel paese.

Nel 2021 almeno 46 detenuti malati sono morti nelle carceri, ha affermato l’IHD, aggiungendo che almeno 3 detenuti hanno perso la vita poco dopo essere stati rilasciati.

Il co-presidente di IHD Öztürk Türkdoğan ha affermato che il numero di malati è in aumento. Ha aggiunto che i detenuti che in carcere non sono in grado di badare a se stessi dovrebbero essere rilasciati.

Türkdoğan ha affermato che “l’Istituto di medicina legale (ATK) non dovrebbe essere l’unica autorità a decidere se i prigionieri malati possono rimanere in prigione o meno”.

Ha menzionato i rapporti dell’ATK sulla politicae avvocatessa curda Aysel Tuğluk, che si trova in carcere nonostante gli fosse stata diagnosticata la demenza. Ha anche menzionato il caso di Mehmet Emin Özkan, un detenuto di 83 anni che rimane in carcere nonostante soffra di diverse malattie.

5X1000 a UIKI Onlus

5 x Mille a
Ufficio di Informazione del Kurdistan In Italia Onlus
Codice Fiscale: 97165690583

IBAN: IBAN: IT89 F 02008 05209 000102651599
BIC/ SWIFT:UNCRITM1710

Potrebbero interessarti anche:

Turchia

Memet Sıddık Akış, co-sindaco eletto del comune di Hakkari, è stato arrestato questa mattina e sostituito dal governatore di Hakkari. Il fascicolo investigativo utilizzato...

Turchia

La deputata del partito DEM Ceylan Akça-Cupolo chiede un’indagine sullo sfollamento forzato della popolazione di Sur avvenuto dopo la distruzione del quartiere storico. Il...

Turchia

Condanne durissime contro l’Hdp. 42 anni a Demirtas, l’unico in grado di ridare forza e unità alla sinistra turca e curda. Prima del verdetto...

Turchia

Gültan Kışanak, Ayla Akat Ata, Meryem Adıbelli, Ayşe Yağcı e Sebahat Tuncel sono di nuovo libere. Ma non si sentono veramente libere. Dopo aver...