Connect with us

Hi, what are you looking for?

Retekurdistan.it
Retekurdistan.itRetekurdistan.it

Appelli

Lettera aperta a Papa Francesco affinchè, in occasione del viaggio in Iraq, visiti il Campo profughi di Makhmour e la comunità yazida di Sinjar

All’attenzione del Santo Padre, nei giorni scorsi è stata diffusa la notizia di una Sua visita, prevista per il mese di marzo 2021, nelle martoriate terre irachene, quelle terre percorse tutt’oggi da venti diguerra e da violenze indicibili che hanno mandato in frantumi comunità multietniche e multi confessionali, creando fratture profonde nella millenaria storia di convivenza mediorientale.

Abbiamo appreso che il Suo viaggio avrà come prima meta la città di Erbil, capitale della regione del Kurdistan iracheno dov’è presente anche un’importante comunità cristiana nel quartiere di Ankawa, toccherà poi Baghdad, la capitale dell’Iraq e la città di Mosul, città rimasta tristemente nota come la capitale del califfato dell’Isis, ma anche per le persecuzioni contro i cristiani di Quaraqosh, antico insediamento assiro, un tempo il più grande centro della cristianità in Iraq. Quelle terre non possono non farci ricordare la figura di Padre Dall’Oglio, esule a Suleymanya, poi rapito o ucciso in Siria.

Santità, noi Le chiediamo che, oltre ad incontrare queste comunità, nell’ambito di un discorso umanitario e di pacificazione, ci sia la possibilità d’incontrare anche i profughi del campo di Makhmour, nella provincia di Mosul, e le comunità yazide di Sinjar, nell’Iraq nord occidentale, al confine con la Siria.

Nel campo profughi di Makhmour vivono oggi 14.000 profughi provenienti dalla regione del Botan, dove l’esercito turco, negli anni’90, aveva evacuato con la forza i villaggi di confine, abitati da contadini e pastori, accusati di aiutare i militanti del Pkk.

Questi profughi avevano attraversato le montagne coperte di neve che separano la Turchia dall’Iraq giungendo nella piana di Ninive. In quella traversata morirono 300 persone e circa 600 rimasero ferite da bombe, gelo e mine.

Costretti a cambiare per nove volte destinazione, si sono infine accampati in pieno deserto, in un luogo allora denominato “ valle della morte ”; in questo luogo , hanno ricominciato a vivere, piantando alberi, dissodando terreni, allevando bestiame, aprendo scuole e cooperative. Oggi, Makhmour è una comunità autogestita, caratterizzata da una forte democrazia dal basso e di genere.

Pur tuttavia, i problemi del campo non sono finiti: abbandonata dall’UNHCR, la comunità è sotto embargo dal 2019. Inoltre, i droni turchi hanno bombardato il campo più volte e l’ISIS ha fatto frequenti incursioni armate uccidendo e seminando il terrore tra la popolazione. A questo, si è aggiunta recentemente la pandemia da coronavirus che ha già mietuto le prime vittime.

Sinjar è stata teatro di scontri violentissimi tra l’ISIS e le minoranze etniche e religiose presenti nell’area, in particolare quella dei kurdi yazidi, vittime di un vero e proprio genocidio. Gli uomini e gli anziani sono stati trucidati in massa, mentre donne e bambine sono state ridotte a schiave del sesso e vendute sui mercati di Mosul e Raqqa per cifre tra i 5 e i 20 dollari, mentre i ragazzini sono stati arruolati e indottrinati dai miliziani islamisti come bambini-soldato.

La città, dopo diversi tentativi, è stata riconquistata dai peshmerga e dal Pkk il 13 novembre 2015. Negli anni successivi, sono state rinvenute numerose fosse comuni, piene di corpi con le teste forate dai proiettili sparati alla nuca delle vittime.

Nel 2018, un’attivista yazida, Nadia Murad, è stata insignita del Premio Nobel per la pace, dopo essere stata rapita e resa schiava sessuale dai miliziani dell’Isis.

Oggi purtroppo, il mondo sembra essersi scordato dei massacri subiti dagli abitanti del campo profughi di Makhmour e di Sinjar.

Noi, firmatari di questa lettera aperta, Le rivolgiamo un accorato appello affinchè il grido sofferente di queste comunità non resti inascoltato.

Le chiediamo di prestare ascolto, nel corso del Suo viaggio pastorale in Iraq , alle sofferenze di queste popolazioni, visitando le loro povere comunità, e comunque rivolgendo anche a loro un messaggio di pace, di serenità e di speranza nel futuro.

Grazie !

Alessandria, 25 dicembre 2020

Le adesioni pervenute al 30 gennaio 2021:

Le adesioni pervenute al 30 gennaio 2021:
– Moni Ovadia (attore, drammaturgo, scrittore, compositore e cantante)
– Carlo Petrini (presidente Slow Food) – Cuneo
– Nandino Capovilla (Pax Christi)
– Padre Alex Zanotelli (missionario comboniano) – Napoli
– Raniero La Valle  (giornalista, politico, intellettuale) – Roma
– Nando Dalla Chiesa (scrittore, sociologo, politico italiano) – Milano
– Mario Agostinelli (Presidente Laudato Si)  – Milano
– Massimo De Vita (regista, direttore Teatro Officina)
– Silvano Molinari (già dirigente industriale)
– Alessandra Mecozzi (Associazione Cultura è Libertà) – Rom
– Vittorio Agnoletto (medico, docente universitario, scrittore) – Milano-
– Raffaele Salinari (medico, Associazione Terres des Hommes)
– Emilio Molinari (Laudato Si) – Milano
– Tonio Dell’Olio (Presidente Pro-Civitate Christiana Assisi)
– Luigi Vinci (già parlamentare europeo) – Milano
– Silvana Barbieri (Associazione Fonti di Pace) – Milano
– Giorgio Barbarini (medico infettivologo, consigliere comunale) Voghera (Pv)
– Michele Petraroia (Ass. Padre Giuseppe Tedeschi, presidente Anpi Basilicata)
– Laura Schrader (scrittrice) – Torino
– Marco Rovelli (scrittore) Massa Carrara
– Hikmet Aslan (giornalista kurdo in Italia)
– Murat Cinar (giornalista turco in Italia) -Torino
– Sandra Cangemi (giornalista, educatrice)
– Marina Lazzati (pedagogista)
– Don Michele Mosa (delegato per il dialogo interreligioso Pavia)
– Anna Miculan (avvocato)
– Claudia Giannini (dipendente pubblico) – Roma
– Susanna Brambilla Pirelli – Milano

– Francesca Tassi (già professoressa associata di genetica Università di Parma)
– Giovanna Cantarella (psicanalista)
– Franco Borghi
– Camilla Boni – Milano
– Biancamaria Manzini – Milano
– Paola Ciardella – Milano
– Mirella De Gregorio – Milano
– Lia Barone – Parma
– Ileana Mortari – già docente di scuola superiore Mantova
– Francesco Sereni – già docente di scuola superiore Mantova
– Amalia Navoni (coordinamento Nord-Sud)
– Nicoletta Ghizzoli (Casa della cultura Milano)
– Giuliano Gasparotto (già docente universitario Pisa)
– Leo Ceglia (sindacalista)
– Margherita Ortuani (executive assistant)
– Maria Grazia Manzoni (già resp. portafoglio clienti Italia)
– Giannella Sanna (già docente di lettere)
– Giovanni Motta (avvocato)
– Arturo Salerni (giurista, avvocato)
– Giomo Conti (già consigliere reg.le Liguria)
– Piero Basso (Costituzione Beni Comuni)
– Rossana Papagni (docente)
– Giuliana Barbieri (psicologa infantile)
– Carlo Rodini (psicologo, docente Università Cattolica Milano)
– Federico Venturi (scrittore, docente Università degli studi di Perugia)
– Giovanni Russo Spena (giurista, docente universitario, senatore)
– Laura Quagliolo (cooperante Cisda Onlus)
– Raffaele Taddeo (centro culturale multietnico La Tenda)
– Davide Migliorino (tecnico)

– Fausto Toselli (pensionato) Renazzo  (Fe)
– Mirella De Gregorio – Milano
– Marina Grossi (giornalista)
– Michele Papagna (Acea Onlus)
– Gabriella Di Campli (già dirigente Inps)
– Ivanoe Treu (disegnatore progettista)
– Stefano Giussani (dirigente aziendale)
– Roberta Rabino (dirigente aziendale)
– Martina Villa (avvocata)
– Beatrice Giussani (impiegata)
– Alessandro Villa (impiegato)
– Emma Zufellato (già funzionaria di compagnia aerea)
– Maria Luisa Paroni – Sabbioneta (MN)
– Evanna Sangiorgio  (pensionata) Como
– Giancarla Venturelli (volontaria onlus La Tenda)
– Aldo Sachero (medico cardiologo volontario onlus La Tenda)
– Augusta Pasquero (pubblicitaria)
– Don Virginio Colmegna (presidente della Fondazione Casa della Carità “Angelo Abriani”)
– Daniela Padoan (scrittrice, Laudato Si)
– Davide Scaglianti (insegnante)
– Maria Pia Deaniella (già funzionaria di banca)
– Antonella Doria (poetessa)
– Ausilia Magaudda (docente Conservatorio di Milano)
– Alessandro Giudo (tecnico azienda telecomunicazioni)
– Alessandra Chiappini – Ferrara
– Maria Luisa Paroni (Amnisty International – Laudato Si)
– Vincenzo Balzani (docente università di Bologna)
– Silvia Pelizza (psicoterapeuta)
– Amadia Fumagalli

– Maria Cristina Pirani (guida turistica)
– Isabella Colonnello (presidente ass.ne Romano Canosa per gli studi storici)
– Anna Falciola (già docente di lettere)
– Franco Borghi
– Fausto Toselli
– Antonio Olivieri (co-presidente VIK Odv) – Alessandria
– Nelly Bocchi (farmacista) – Fidenza
– Laura Sestini (giornalista) – Pisa
– Laura Marcheselli (già docente liceale) – Firenze
– Annamaria Garelli -San Biagio della Cima (Im)
– Enrico Mainenti (pensionato) – Vercelli
– Chiara Mucci (fisioterapista) – Firenze
– Rita Campioni (ANPI) – Voghera (Pv)
– Mirca Garuti (Associazione VIK ODV) – Modena
– Giuseppina Carfora (insegnante di storia dell’arte, architetto) – Eboli (SA)
– Laura Ghini (dipendente comunale) – Cesena
– Pietro Antonuccio (avvocato) – Roma
– Karim Metref (educatore e giornalista)
– Mariella Pala (Associazione Le Mafalde) – Firenze
– Paolo Limonta (maestro elementare, assessore al Comune di Milano)
– Fabio Clerici (attivista Rete Kurdistan) – Brescia
– Antonella De Biasi (giornalista e autrice) – Roma
– Moreno Biagioni (pensionato) – Firenze
– Billi Maurizio (funzionario società servizi internazionali) – Roma
– Maria Enrica Pennello (già magistrato) – Torino
– Giacomo Bertolino (farmacista) – Torino
– Carla Ventre (cooperante) – Grottaminarda (AV)
– Angela Ramella (pensionata) – Torino
– Michele Corcoli (medico) – Roma

– Luca Marcheselli Loukas (già docente universitario di lingua e cultura neogreca) – Trieste
– Emanuele Noviello (Staffetta sanitaria) – Roma
– Laura Corradi (Studi di genere Università della Calabria)
– Gabriella Castelletti (pensionata) – Vercelli
– Pierpaolo Careggio Frassy (docente universitario di geografia culturale) Aosta
– Maria Teresa Gavazza (storica) – Quargnento (AL)
– Hileg Elena Iannuzzi (storica) – Milano
– Alessio Di Florio (mediattivista, pacifista) – Abruzzo
– Antonio Corbeletti (presidente sez. ANPI) – Voghera (PV)
– Milena Nebbia (giornalista, educatrice) – Vicenza
– Luciano Rondine (educatore, Rete Kurdistan) – Roma
– Claudio Tamagnini (coltivatore biologico in Sicilia)
– Livio Pepino (già magistrato, presidente di Volere la luna e direttore delle edizioni Gruppo Abele) – Torino
– Marco Gaibazzi (ingegnere) – Fidenza
– Sara Soldi (microbiologa) – Fidenza
– Angelo Baracca (già docente Università di Firenze)
– Mauro Segale (medico di base) – Milano
– Carlos Vidal Poblete (immigrato cileno disoccupato)
– Loprete Maria Antonia (disoccupata) – Sale (AL)
– Rosalba Marotta – Reggio Calabria
– Ferdinando Primeraro Rianò – Reggio Calabria
– Sergio Coronica (pensionato) – Bologna
– Valentina Trabucchi (osteopata, fisioterapista) – Milano
– Gian Luigi Deiana (Scuola popolare Antonio Gramsci) – Ghilarza (OR)
– Diego Schrader (educatore) – Torino
– Enzo Macrì (ex libraio, pensionato) – Alessandria
– Giulia Bausano (docente) – Genova
– Paolo Zammori (ex sindaco di Filattiera) – Filattiera (MS)

– Hileg Elena Iannuzzi (storica, impiegata) – Milano
– Lucia Giusti (tesoriere associazione VIK Odv) – Alessandria
– Patrizia Della Valle – Vercelli
– Marco Calgaro (medico chirurgo, specialista in geriatria) – Novara
– Sonia Calame – Rosset (co-presidente associazione VIK Odv) – Pozzolo Formigaro (AL)
– Alfio Nicotra (co-presidente di Un ponte per..) – Roma
– Doris Cassetto (psicologa) – Aosta
– Gabriella Rossetti – (pensionata da UNIFE) – Roma
– Anna Maria Bruni (attrice, regista, formatrice teatrale, giornalista)
– Silvia Caravita (già ricercatrice CNR) – Roma
– Ezio Boccasso (infermiere in pensione) – Pontecurone (AL)
– Santina Ferretti (infermiere in pensione) – Pontecurone (AL)
– Simona Toti (ricercatrice Istat) – Roma
– Domenico Ranieri (Cobas) – Vasto (CH)
– Adriano Bracone (ANPI) – Voghera (PV)
– Attilio Angelo Aleotti (operatore umanitario) Islamabad
– Emilio Rossi – Parma
– Filippo Incorvaia (Amministratore di stabili) – Vercelli
– Caterina Mecozzi
– Giampaola Bellini (ricercatrice) – Roma
– Stefano Mannironi (Arci territoriale centro Sardegna)
– Massimo Torelli (Firenze città aperta)
– Enrico Leonessi (bibliotecario) – Firenze
– Chiara De Poli – Chiavari (Ge)
– Antonio Lupo – Chiavari (Ge)
– Antonello Boassa (scrittore) – Cagliari
– Rosalba Spera (psicoterapeuta) – Roma
– Andrea Cegna (giornalista) – Milano
– Gianni Caruso (medico chirurgo) – Torino

– Maria Grazia Adduci – Vercelli
– Annamaria Garelli – S. Biagio della Cima (IM)
– Angelica Romano (co-presidente Un ponte per…) – Roma
– Alberto Brunetti (pensionato, Assopace Palestina) – Firenze
– Paolo Leonardi (operaio) – Bagnacavallo
– Loretta Pagani (tecnico sanitario) – Bagnacavallo
– Maddalena Malberti (impiegata) – Roma
– Seconda Pagani (pensionata) – Lugo
– Romano Bellenghi (pensionato) – Bagnacavallo
– Renata Marconi (pensionata) – Bagnacavallo
– Rosario Citriniti (Centro di documentazione Invicta Palestina) – Torino
– Maria Teresa Traversi (ex giornalista) – Rivanazzano Terme (PV)
– Eraldo Benvenuti (impiegato Asl) – Alessandria
– Toni Ferigo (già membro segreteria sindacato mondiale metalmeccanici) – Torino
– Gabriel Baravalle (presidente ARCI solidarietà Thomas Sankara) – Biella
– Gemma Ciccone (Azimut onlus) – Roma
– Cecco Bellosi (coordinatore comunità Il Gabbiano) – Sala Comacina (Co)
– Donatella Piazzoli  (insegnante) Sala Comacina (Co)
– Alessandro Orsetti (padre di Orso Lorenzo Orsetti, morto in Rojava il 18/3/2019, Associazione “Per Lorenzo Orsetti Orso Tocoser”) – Firenze
– Chiaretta Celli (psicologa, psicoterapeuta) – Novara
– Luisa Morgantini (già vice-presidente del Parlamento europeo, Assopace Palestina) – Roma
– Domenico Mucignat (Associazione Ya Basta) – Bologna
– Emanuela Baliva (nonna) – Zurigo
– Adele Naldi (Associazione Ya Basta) – Bologna
– Simonetta Crisci (presidente Associazione Senza Confine) – Roma
– Vincenzo Miliucci (esecutivo nazionale Cobas) – Roma
– Carlo Dami (assemblea antirazzista) – Vicofaro (Pistoia)
– Gloria Sironi (educatrice) – Usmate Velate

– Giulia Cantù (impiegata) – Cerreto Grue (AL)
– Vittorio Fagioli (già responsabile di Rete nazionale NOGESI) – Roma
– Andrea Borgia (ricercatore) – Roma
– Donatella Perfetti (Guida turistica regione Umbria) – Perugia
– Gori Alvaro (pensionato) – Abbadia San Salvatore (SI)
– Elisabetta Caroti (insegnante) – Roma
– Pino Di Mensa (presidente dell’Associazione L’Abbraccio) – Fubine (AL)
– Salvatore Stasi (Cobas) Taranto
– Vito Inserra (Presidente LiberaMente Odv) – Fano
– Agnese Denaro (studentessa) – Roma
– Nicola Giua (insegnante, Cobas Sardegna) – Cagliari
– Riccardo Testa – Montegabbione (TR)
– Mari Alberto (Volontario Mezzalunarossa Kurdistan Italia) – Cecina (LI)
– Macca Eugenia (impiegata) – Roma
– Gianfranco Isetta (poeta) – Castelnuovo Scrivia (AL)
– Giovanni Giorgi (ANPI) – Voghera (PV)
– Fabio Corsi – Roma
– Angelo Ferrara (Presidente Lega Ambiente Costa Etrusca) – Cecina (LI)
– Pietro Mistrorigo (Associazione Terre Nuove) – Bibbona (LI)
– Carlotta Milani (Associazione NaturalMnte Gas) – Casale M.to (PI)
– Simonetta Cirella (Associazione NaturalMente Gas) – Casale M.to (PI)
– Lucia De Sanctis (Associazione Mestizaje) – Cecina (LI)
– Pio Castagna (Gruppo Pax Christi) – Cecina (LI)
– Lucy Pole (Progetto Welcome) – Riparbella (PI)
– Giuseppe Gallelli (Cittadinanza Attiva) – Cecina (LI)
– Paola Ricca Mariani (funzionaria MAECI) – Roma
– Emanuela Irace (giornalista, saggista) – Roma
– Marines Zanini – Gremiasco (AL)
– Angelo Cremonte (Associazione “Sardegna pulita”) – Cagliari

– Martino Seniga (giornalista RAI) – Roma
– Lina Sortino (pensionata) – Roma
– Mara Scagni (già sindaca della città di Alessandria, presidente associazione “L’ulivo e il libro”) – Alessandria
– Vincenzo Vigna (già primario di cardiologia) Pavia
– Carlo Alberto Pinelli (Università degli studi Suor Orsola Benincasa) Napoli
– Campora Carlo Francesco (presidente dell’Associazione Don Angelo Campora) Capriata D’Orba (AL)
– Barbara Mancini (co-presidente Mezzalunarossa Italia ETS) – Livorno
– Alican Yildiz (co-presidente Mezzalunarossa Italia ETS) – Livorno
– Fernando Tribi – Fiorenzuola D’Arda (PC)
– Carlo Presciuttini (pensionato) Terni
– Fernando Tribi (direttore amministrativo Scuola Superiore) Fiorenzuola D’Arda
– Franco Zavatti (sindacalista) Modena
– Silvia Menegatti (volontaria presidio Libera) Cecina (LI)
– Torriani Angelo (pensionato, volontario Auser) – Sesto San Giovanni
– Giovanni Giacopuzzi (operatore sociale) – Bolzano
– Nicoletta Vogogna (già insegnante) Alessandria
– Pier Luigi Cavalchini (formatore) Alessandria
– Ludmilla Pradi bibliotecaria) – Pontecurone (AL)
– Lucrezia Lo Bianco (regista) – Roma
– Don Angelo Cassano  (Parrocchia San Sabino) – Bari
– Sebastiano Puleio (educatore) – Alessandria
– Paolo Roncati (Associazione VIK Odv) – Alessandria
– Giovanni Bergamo (pensionato, volontario Auser per la disabilità) – AL
– Giancarlo Mandrino (già sindacalista CISL) – AL
– Laura Colombo (casalinga) – AL
– Cukas Maddalena (disoccupata) – AL
– Renato Kovacic (già consigliere comunale, pensionato) – AL
– Valerio Porcelli (impiegato pubblico) – Roma
– Luca Mandrino (operaio) – AL
– Alfonso Augugliaro (già medico di base) – Messina
– Virtu Caterina (infermiera) – Roma
– Noemi Colombo (insegnante letteratura italiana e latina) – Roma
– Renato Franzitta (Laboratorio A. Ballarò, Palermo solidale con il popolo kurdo) – Palermo
– Francesco Saverio Calabresi (medico psichiatra) – Montepulciano (SI)

La raccolta delle adesioni si è conclusa in data 30 gennaio ed il 1 febbraio è stata inviata la lettera RRR con le adesioni a Papa Francesco.

5X1000 a UIKI Onlus

5 x Mille a
Ufficio di Informazione del Kurdistan In Italia Onlus
Codice Fiscale: 97165690583

IBAN: IBAN: IT89 F 02008 05209 000102651599
BIC/ SWIFT:UNCRITM1710

Potrebbero interessarti anche:

Iraq

Secondo le osservazioni dei Christian Peacemaker Teams, nel 2023, sono stati effettuati oltre 1.500 attacchi da parte delle forze armate turche nella regione del...

Diritti umani

I redattori arrestati dalle forze del KDP hanno scritto sulla sorte di Süleyman Ahmet: “Sono passati 44 giorni: dov’è Süleyman Ahmet?” Continuando a chiederselo,...

Iraq

I residenti del campo Maxmur hanno protestato contro i continui attacchi della Turchia e hanno condannato il silenzio internazionale. Oggi, la Turchia ha nuovamente...

Iraq

Il rappresentante del KNK Deniz Cevdet Bülbül è stato assassinato nell’attacco armato alla sede del KNK a Hewlêr (Erbil). Secondo Rojnews, è avvenuto un...