Connect with us

Hi, what are you looking for?

Retekurdistan.it
Retekurdistan.itRetekurdistan.it

Diritti umani

La madre di Sican Kurkut: Che tipo di giustizia è questa?

Protestando contro l’assoluzione dell’assassino del figlio di 22 anni, un ufficiale di polizia, la madre di Sican Kurkut ha affermato: “Perché non possiamo trovare giustizia, che razza di giustizia è questa, una persona che uccide un 22 enne se ne va libera?” , e ha dichiarato che non accetterà mai la decisione del tribunale.

Kemal Kurkut, che studiava al Dipartimento di Musica dell’Università di İnönü, è stato colpito dalla polizia mentre stava entrando nell’area delle celebrazioni del Newroz il 21 marzo 2017. Il

Il Governatorato di Diyarbakir ha rilasciato una dichiarazione dicendo che egli era stato “neutralizzato” perché stava correndo verso la folla con un coltello in mano, sostenendo di avere una bomba nella borsa.

Tuttavia, 8 foto scattate dal giornalista di Dihaber Abdurrahman Gök hanno dimostrato che Kemal Kurkut è stato preso di mira e ucciso. In seguito al rilascio di queste foto, l’ufficio del procuratore capo di Diyarbakır ha avviato un’indagine contro l’agente di polizia Y.Ş con l’accusa di “uccidere con eventuale intento”.

La dodicesima udienza del caso si è tenuta ieri presso la corte penale di Diyarbakir e l’ufficiale di polizia è stato assolto per “mancanza di prove concrete”. I familiari, prevedendo l’esito dell’udienza, non hanno portato in udienza la madre di Sican Kurkut. Abbiamo fatto visita alla madre Sican Kurkut nella sua casa di Malatya dopo la decisione di assoluzione. La madre che ha parlato nella camera da letto di suo figlio che ha mantenuto intatta, ha espresso ancora una volta il suo dolore e la sua rabbia.

Tutto ciò che amava, il suo violino, i suoi libri, le sue scarpe, il computer e il suo zaino rimangono dove li ha lasciati nella sua camera da letto. L’unica cosa che è cambiata da quando siamo arrivati qui dopo l’omicidio di Kemal, sono state le altre 13 foto di lui sui muri.

Che tipo di giustizia è questa?

La madre di Kurkut, che è crollata quando ha saputo dell’assoluzione dell’assassino di suo figlio, ha affermato: “Che tipo di giustizia è questa, che tipo di tribunale è, che tipo di giudice è questo? Non ho cresciuto mio figlio per quel topo da uccidere! “

Affermando che suo figlio era mezzo nudo ed è stato preso di mira dalla polizia quando è stato colpito, la madre Kurkut ha affermato che non accetterà mai questa decisione e ha detto: “Hanno sparato a mio figlio a morte nel bel mezzo della giornata, in mezzo alla gente. Se aveva commesso un crimine, avrebbero dovuto trattenerlo, arrestarlo. Brucia all’inferno, perché gli hai sparato? “

Affermando che il fatto che l’assassino non sia stato punito le rende tutto più difficile, ha detto: “Suo padre era morto. Ho cresciuto lui e i suoi fratelli in povertà. Come possono uccidere un giovane di 22 anni e non essere puniti?”

Raccontando che le manca di più suo figlio con il passare degli anni, la madre di Kurkut è preoccupata che l’assoluzione dell’assassino di suo figlio possa portare ad altri omicidi da parte della polizia.

Queste decisioni incoraggiano altri poliziotti a uccidere i giovani. Penseranno di poterla far franca. Non lascerò mai perdere “, ha detto la madre Kurkut.

Non conosceva i suoi assassini

Definendo suo figlio una persona emotiva e innocua, la madre Kurkut ha affermato: “Era il tipo di persona che porge l’altra guancia.Diceva “queste persone non mi farebbero del male”. Non sapeva che tipo di persona fossero i suoi assassini. Non pensava che fossero assassini senza rimorso “.

Ricordando che decine di giovani uomini e donne vengono uccisi dalla polizia proprio come suo figlio, la madre di Kurkut chiede: ‘Perché stanno uccidendo i giovani senza motivo? Temo che la morte di Kemal non sia stata la prima e non sarà l’ultima. Sottolineando che si aspetta che tutti coloro che hanno amato suo figlio siano con lei in solidarietà nell’anniversario della sua morte ha detto: “Non lasciarci soli. Voglio che tutti quelli che lo hanno amato siano qui con noi nell’anniversario della sua morte. Morte.”

 

5X1000 a UIKI Onlus

5 x Mille a
Ufficio di Informazione del Kurdistan In Italia Onlus
Codice Fiscale: 97165690583

IBAN: IBAN: IT89 F 02008 05209 000102651599
BIC/ SWIFT:UNCRITM1710

Potrebbero interessarti anche:

Turchia

L’Associazione per i Diritti Umani è un’organizzazione volontaria per i diritti umani, indipendente dallo Stato, dal governo e dai partiti politici, che osserva le...

Turchia

L’organizzazione provinciale di Qers (Kars) del Partito Dem ha chiesto al comitato elettorale provinciale di annullare le elezioni in città. Il Partito per l’uguaglianza...

Turchia

WAN – Le proteste sono iniziate in tutta la città dopo che Abdullah Zeydan, che ha vinto le elezioni per la carica di co-sindaco...

Turchia

Affermando che il diritto di essere eletto del co-sindaco della municipalità metropolitana di Van, Abdullah Zeydan, è stato usurpato per ordine del ministro della...