Connect with us

Hi, what are you looking for?

Retekurdistan.it
Retekurdistan.itRetekurdistan.it

Turchia

Il deputato di HDP Sait Dede presenta interrogazioni parlamentari chiedendo dove si trovi  Bahtiyar Fırat curdo scomparso

Il parlamentare di HDP ha presentato due interrogazioni parlamentari separate chiedendo dove si trovi Bahtiyar Fırat, scomparso il 14 ottobre, preoccupato che possa essere stato rapito da agenti dello Stato.

 Il deputato Sait Dede ha chiesto al ministro dell’Interno Süleyman Soylu e al ministro della Giustizia Abdulahmit Gül di rilasciare una dichiarazione in merito al destino di Fırat, considerando che 17.000 persone sono state finora vittime di sparizioni forzate durante la detenzione in Turchia.

Il parlamentare del Partito democratico dei Popoli (HDP) il 20 ottobre ha presentato due interrogazioni parlamentari separate chiedendo dove si trovi un uomo curdo, Bahtiyar Fırat ,scomparso dal 14 ottobre.

Bahtiyar Fırat, autista di autobus della provincia a maggioranza curda di Hakkari, è scomparso il 14 ottobre a Istanbul, subito dopo essere stato rilasciato dalla custodia della polizia all’aeroporto di Istanbul. La scomparsa di Fırat ha portato alla mente se l’era delle sparizioni forzate sia tornata in Turchia.

“La famiglia di Bahtiyar Fırat non ha più sue notizie dal 14 ottobre ed è preoccupata per la sua vita”, ha affermato il deputato di HDP Sait Dede nelle sue interrogazioni parlamentari, una rivolta al ministro dell’Interno Süleyman Soylu e l’altra al ministro della Giustizia Abdulhamit Gül.

Sait Dede ha chiesto ai due ministri se abbiano avviato indagini sulla scomparsa di Fırat, tra i timori che potesse essere stato rapito dagli ufficiali dell’Organizzazione nazionale di Intelligence. (MİT).

Fırat ha viaggiato da Hakkari a Istanbul il 14 ottobre per andare a Teheran tramite l’aeroporto di Istanbul. Dopo aver superato il controllo dei passaporti, la polizia ha arrestato Fırat per consegnarlo agli agenti del MIT. Tuttavia, dopo un po ‘, hanno rilasciato Fırat dicendo “c’è stato un errore”. A questo punto, Fırat aveva già perso il suo aereo per Teheran, a seguito del quale ha lasciato l’aeroporto di Istanbul per passare la notte in un hotel.

Poco dopo aver lasciato l’aeroporto di Istanbul, Fırat ha chiamato sua moglie dal taxi e le ha detto che era seguito. Da allora, Esra Fırat non ha più avuto notizie di suo marito.

I pubblici ministeri di Istanbul hanno inizialmente dichiarato ad Esra Fırat che il MİT aveva arrestato Bahtiyar Fırat e l’aveva esortata a “essere paziente”. I pubblici ministeri, tuttavia, in seguito le dissero che non sapevano dove si trovasse e che l’indagine era ancora in corso, con i filmati della telecamera ancora da analizzare.

“Anche se mio marito ha commesso un reato, dovrebbero dirmi dove si trova adesso e come sta. L’ufficio del pubblico ministero non ha rilasciato una dichiarazione nell’ultima settimana.

Non sappiamo dove sia mio marito in questo momento e come stia “, ha affermato il 19 ottobre Esra Fırat, che si è racata a Istanbul per scoprire il destino di suo marito.

Il deputato di HDP Dede ha chiesto in primo luogo ai ministri Soylu e Gül perché Fırat è stato arrestato dalla polizia aeroportuale. “Perché a Fırat è stato impedito di salire a bordo dell’aereo? L’ufficio del pubblico ministero aveva emesso un mandato di cattura nei suoi confronti? C’è un’indagine che lei ha avviato riguardo alla stazione di polizia dell’aeroporto di Istanbul? “

Ha anche chiesto ai due ministri se rilasceranno una dichiarazione sulla sorte di Bahtiyar, considerando che 17mila persone sono state finora vittime di sparizioni forzate durante la detenzione in Turchia.

“Qual è il significato della dichiarazione dei pubblici ministeri rilasciate alla famiglia di Bahtiyar Fırat che Fırat ear stato arerstato dal MİT e che la sua famiglia dovrebbe essere paziente?”

Il caso di Fırat fa tornare alla mente se i famigerati rapimenti degli anni ’90 siano tornati alla ribalta nella Turchia attuale. Centinaia di curdi sono stati vittime di sparizioni forzate in Turchia negli anni ’90, rapite da agenti statali o da persone che agivano con il consenso o l’acquiescenza dello Stato.

 

G.Duvar

5X1000 a UIKI Onlus

5 x Mille a
Ufficio di Informazione del Kurdistan In Italia Onlus
Codice Fiscale: 97165690583

IBAN: IBAN: IT89 F 02008 05209 000102651599
BIC/ SWIFT:UNCRITM1710

Potrebbero interessarti anche:

Turchia

L’Associazione per i Diritti Umani è un’organizzazione volontaria per i diritti umani, indipendente dallo Stato, dal governo e dai partiti politici, che osserva le...

Turchia

L’organizzazione provinciale di Qers (Kars) del Partito Dem ha chiesto al comitato elettorale provinciale di annullare le elezioni in città. Il Partito per l’uguaglianza...

Turchia

WAN – Le proteste sono iniziate in tutta la città dopo che Abdullah Zeydan, che ha vinto le elezioni per la carica di co-sindaco...

Turchia

Affermando che il diritto di essere eletto del co-sindaco della municipalità metropolitana di Van, Abdullah Zeydan, è stato usurpato per ordine del ministro della...