Connect with us

Hi, what are you looking for?

Retekurdistan.it
Retekurdistan.itRetekurdistan.it

Turchia

HRW: L’AKP utilizza le proteste del 2014 come pretesto per la repressione politica

Human Rights Watch (HRW) ha commentato la decisione del tribunale di Ankara di porre in detenzione 17 attuali ed ex politici e funzionari dell’opposizione di HDP e di imporre condizioni di controllo giudiziario ad altri tre rilasciati dalla detenzione.

Tom Porteous, vicedirettore del programma di Human Rights Watch, ha dichiarato: “Detenere i politici di un partito che ha vinto quasi il 12% dei voti nelle elezioni generali del 2018 fa parte della politica del governo turco per criminalizzare l’opposizione politica”.

Porteous ha aggiunto: “Gli ultimi anni hanno fornito ampie prove che i tribunali turchi sono fin troppo veloci nell’adempiere agli ordini del governo, e questo è l’ultimo esempio”.

HRW ha affermato: la volontà del governo turco di utilizzare l’incarcerazione per limitare il diritto all’associazione politica e reprimere un partito di opposizione è un altro segno preoccupante dell’erosione dei diritti e dello stato di diritto in Turchia “.

La polizia il 25 settembre 2010 ha arrestato politici e funzionari in relazione alle indagini di un procuratore di Ankara sul loro presunto coinvolgimento nelle proteste nel sud-est della Turchia che sono diventate violente e hanno portato ad almeno 37 morti.

Le proteste, tra il 6 ottobre e l’8 ottobre 2014, sono state una reazione alla politica del governo turco dell’epoca nei confronti dell’assedio da parte di ISIS della città di Kobane.

La maggior parte delle 20 persone accusate nel caso attuale erano al momento membri del comitato esecutivo centrale del Partito democratico dei popoli, il principale organo decisionale del partito.

HRW ha affermato: “La pena, se condannati per aver tentato di distruggere l’unità dello Stato (separatismo), è l’ergastolo senza condizionale. Le prove che il pubblico ministero ha finora presentato contro le 20 persone nell’indagine penale in corso consistono nei post del partito su Twitter che invitavano le persone a partecipare alle manifestazioni dell’ottobre 2014 “.

Tra i detenuti c’è Ayhan Bilgen, il popolare sindaco eletto della municipalità di Kars nella Turchia orientale, ha ricordato HRW aggiungendo: “Dopo la sua detenzione, le autorità hanno annunciato che era stato sostituito come sindaco dal governatore della provincia nominato da Ankara, parte di un modello di governo, documentato da Human Rights Watch, di sostituire i sindaci democraticamente eletti dal Partito democratico dei popoli con i loro nominati non eletti. I nuovi ordini di detenzione sono anche un pretesto per l’acquisizione da parte del governo di un altra municipalità del Partito democratico dei popoli.

Delle 65 municipalità che il partito ha ottenuto nelle elezioni amministrative del 31 marzo 2019, il governo ha lasciato solo sei piccoli consigli municipali controllati da HDP. Il pubblico ministero ha anche chiesto di revocare l’immunità parlamentare di sette membri del parlamento dal partito per consentire il loro perseguimento nella stessa indagine penale.

HRW ha concluso le sue osservazioni ricordando che “Selahattin Demirtaş e Figen Yüksekdağ, ex co-presidenti del partito, che sono in detenzione dal novembre 2016, sono ccoinvolti nell’ambito della stessa indagine penale”.

L’organizzazione ha aggiunto: “La Corte europea dei diritti dell’uomo ha già riscontrato che la Turchia ha violato molti dei diritti di Selahattin Demirtas e che la sua detenzione è un abuso di potere da parte delle autorità turche.

La corte ha concluso: “È stato stabilito oltre ogni ragionevole dubbio che le estensioni della detenzione [di Demirtas] … perseguivano il predominante scopo ulteriore di soffocare il pluralismo e limitare la libertà del dibattito politico, che è al centro del concetto di società democratica. “

5X1000 a UIKI Onlus

5 x Mille a
Ufficio di Informazione del Kurdistan In Italia Onlus
Codice Fiscale: 97165690583

IBAN: IBAN: IT89 F 02008 05209 000102651599
BIC/ SWIFT:UNCRITM1710

Potrebbero interessarti anche:

Turchia

Memet Sıddık Akış, co-sindaco eletto del comune di Hakkari, è stato arrestato questa mattina e sostituito dal governatore di Hakkari. Il fascicolo investigativo utilizzato...

Turchia

La deputata del partito DEM Ceylan Akça-Cupolo chiede un’indagine sullo sfollamento forzato della popolazione di Sur avvenuto dopo la distruzione del quartiere storico. Il...

Turchia

Condanne durissime contro l’Hdp. 42 anni a Demirtas, l’unico in grado di ridare forza e unità alla sinistra turca e curda. Prima del verdetto...

Turchia

Gültan Kışanak, Ayla Akat Ata, Meryem Adıbelli, Ayşe Yağcı e Sebahat Tuncel sono di nuovo libere. Ma non si sentono veramente libere. Dopo aver...