Connect with us

Hi, what are you looking for?

Retekurdistan.it
Retekurdistan.itRetekurdistan.it

Turchia

CPT: le restrizioni a Imrali non sono accettabili

Le restrizioni imposte al leader del popolo curdo Abdullah Ocalan e a tre altri prigionieri nel carcere dell’isola di Imrali non sono accettabili, lo ha affermato in un rapporto pubblicato mercoledì il CPT (Comitato per la prevenzione della tortura).

Il CPT ha esortato che a Ocalan siano garantiti più contatti esterni e meno isolamento.

Secondo il rapporto del comitato anti-tortura del Consiglio d’Europa su una visita del 2019 in Turchia, che ha compreso un raro accesso a Imrali, egli è uno dei quattro detenuti dell’isola dell’isola.

ll Comitato per la prevenzione della tortura ha affermato che il regime in cui erano sottoposti i detenuti di Imrali non è migliorato “affatto” dall’ultima visita del 2016.

Esso affermava che i quattro detenuti potevano ancora incontrarsi in gruppo per sei ore settimanali e in coppia per altre tre ore settimanali, mentre l’associazione durante l’esercizio quotidiano all’aperto rimaneva proibita.

“Di conseguenza, tutti i detenuti sono stati trattenuti in isolamento per la maggior parte del tempo”, ha affermato, osservando che questo ammontava a 159 ore su 168 ore a settimana, comprese 24 ore al giorno durante il fine settimana.

“Secondo il comitato, una tale situazione non è accettabile”.

Il CPT ha lamentato un’assenza quasi totale di visite familiari negli ultimi anni ad Ocalan e il rifiuto delle richieste di visite dai suoi avvocati dal 2019.

Occorre trovare un equilibrio tra tali considerazioni sulla sicurezza e i diritti umani fondamentali dei detenuti interessati”, ha affermato, chiedendo un “sistema sostenibile” di visite regolari da parte di familiari e avvocati a Imrali.

Il CPT ha affermato che “il concetto alla base del regime di detenzione delle persone condannate all’ergastolo aggravato è fondamentalmente imperfetto”, sollecitando una “revisione completa” del regime di detenzione per tali prigionieri.

MA

5X1000 a UIKI Onlus

5 x Mille a
Ufficio di Informazione del Kurdistan In Italia Onlus
Codice Fiscale: 97165690583

IBAN: IBAN: IT89 F 02008 05209 000102651599
BIC/ SWIFT:UNCRITM1710

Potrebbero interessarti anche:

Turchia

L’Associazione per i Diritti Umani è un’organizzazione volontaria per i diritti umani, indipendente dallo Stato, dal governo e dai partiti politici, che osserva le...

Turchia

L’organizzazione provinciale di Qers (Kars) del Partito Dem ha chiesto al comitato elettorale provinciale di annullare le elezioni in città. Il Partito per l’uguaglianza...

Turchia

WAN – Le proteste sono iniziate in tutta la città dopo che Abdullah Zeydan, che ha vinto le elezioni per la carica di co-sindaco...

Turchia

Affermando che il diritto di essere eletto del co-sindaco della municipalità metropolitana di Van, Abdullah Zeydan, è stato usurpato per ordine del ministro della...