Connect with us

Hi, what are you looking for?

Retekurdistan.it
Retekurdistan.itRetekurdistan.it

Kurdistan

KCK: Rafforzare la resistenza contro l’isolamento, abbattere il fascismo

In un messaggio in occasione del Newroz la KCK fa appello a rafforzare la lotta contro l’isolamento di Abdullah Öcalan, abbattere il fascismo e a estendere le lotte per la democrazia in tutti gli ambiti della vita.

Il Consiglio Esecutivo dell’Unione delle Comunità del Kurdistan (KCK) in occasione del capodanno curdo Newroz ha pubblicato una dichiarazione. La confederazione del movimento di liberazione curdo fa appello a rafforzare la resistenza contro l’isolamento di Abdullah Öcalan, abbattere il fascismo e rafforzare in ogni ambito della vita il lavoro per la democrazia.

„Per la festa del Newroz che simbolizza l’esistenza del popolo curdo, il suo desiderio di libertà e il suo spirito di resistenza, auguriamo al precursore Abdullah Öcalan, alle e ai resistenti nelle carceri, al popolo curdo, alle e ai combattenti – che siano in montagna o nelle città – ogni bene. Con gratitudine e affetto ricordiamo coloro che hanno creato il Newroz come giorno di resurrezione. Dallo storico fabbro Kawa fino ai contemporanei – Mazlum Doğan – fino a Zekiye Alkan, Rahşan Demirel, Ronahi (Bedriye Taş), Berivan (Nilgün Yıldırım) e altre e altri caduti del Newroz.

Lo spirito e la cultura del Newroz sono i pilastri centrali dell’esistenza del popolo curdo e viceversa. Il popolo curdo ha preservato il fuoco del fabbro Kawa e lo ha portato in alto, sulle vette del Kurdistan. Fu l’inizio dell’immortalità dell’esistenza curda.

Nel 20° secolo si sono verificati attacchi senza pari alla nostra esistenza. I curdi come uno dei popoli più antichi del mondo, la cui patria è la culla della civiltà, doveva essere cancellato. Sia con massacri genocidi – da Dersim a Helebce (Halabja) sia con un etnocidio. Con la cancellazione dell’identità culturale dei curdi si è cercato di spingere il Newroz, simbolo dell’esistenza curda, ai margini della storia. I curdi e il Newroz dovevano cadere nell’oblio.

Quando gli Apoisti nel 1973 per la prima volta sono entrati sul palcoscenico della storia, come prima cosa si sono visti obbligati a infondere nuova vita al Newroz. Con questo hanno dimostrato l’esistenza del popolo curdo, la sua identità, lingua e cultura. Dare vitalità allo spirito del Newroz allo stesso tempo fu un atto di resistenza per animare la lotta dei curdi per la libertà e il diritto di esistere. Con ogni passo con il quale la lotta di liberazione del popolo curdo è andata vanti, il Newroz si è dispiegato sempre di più come giornata nazionale di liberazione. Che i più grandi Serhildan (curdo insurrezione o rivolta) siano nati sempre in occasione del Newroz, testimonia il significato di questo spirito e fuoco.

Senza dubbio il nostro popolo anche in questo Newroz ha dato il segnale di partenza del nuovo anno di lotta. Ma davanti allo scenario della pandemia Covid-19 le curde e i curdi hanno deciso di non festeggiare la loro festa come sempre in massa nelle piazze. Come movimento di liberazione del Kurdistan abbiamo la responsabilità per la salute del nostro popolo e sosteniamo pienamente questa decisione.

Ma per non interrompere la tradizione del Newroz e esprimere lo spirito di questa festa e il suo entusiasmo, invitiamo il nostro popolo a festeggiare con altri metodi. In ogni strada, ogni villaggio e in tutti i quartieri in Kurdistan dovrà essere acceso il fuoco del Newroz. Ma tenendo conto del locale andamento dell’infezione.

Lo spirito del Newroz e le nostre cadute e i nostri caduti hanno lasciato un’eredità al popolo curdo: creare una coscienza del significato di questa festa. Su questa base il nostro popolo deve manifestare la sua determinazione di organizzare e rafforzare la sua lotta.

Rêber Apo e le cadute e i caduti hanno un posto particolare nella lotta di liberazione della tradizione del Newroz. In questo senso è nostro dovere storico rafforzare le nostra volontà di lotta contro l’isolamento di Abdullah Öcalan e per la sua libertà, per la pace e la democrazia in Turchia e in Medio Oriente. Quindi la nostra massima per il Newroz di quest’anno è: Rafforzare la lotta contro l’isolamento, abbattere il fascismo e estendere le aspirazioni alla democrazia a tutti gli ambiti della vita. Newroz pîroz be.“

Fonte: ANF

5X1000 a UIKI Onlus

5 x Mille a
Ufficio di Informazione del Kurdistan In Italia Onlus
Codice Fiscale: 97165690583

IBAN: IBAN: IT89 F 02008 05209 000102651599
BIC/ SWIFT:UNCRITM1710

Potrebbero interessarti anche:

Comunicati

Nelle elezioni locali del 31 marzo, il nostro partito ha ottenuto un grande successo candidandosi alle elezioni in condizioni estremamente difficili. Dopo le elezioni...

Comunicati

Le elezioni locali del 31 marzo hanno portato alla vittoria delle masse democratiche in Kurdistan e in Turchia a favore dell’uguaglianza sociale e del...

Comunicati

Votate per i candidati del popolo!È noto che il 31 marzo 2024 si terranno le elezioni municipali nel Kurdistan del Nord e in Turchia....

Iniziative

Il Newroz, che segna l’inizio della primavera, per il popolo curdo si è trasformato in un fuoco di resistenza che brucia da secoli. Il...