Connect with us

Hi, what are you looking for?

Retekurdistan.it
Retekurdistan.itRetekurdistan.it

Comunicati

Noi non dimentichiamo, noi non perdoniamo.

Oggi, 22 febbraio 2020, sono passati 40 anni da quando Valerio Verbano, uno studente di 19 anni, militante dell’Autonomia Operaia attivo nell’inchiesta antifascista e nei collettivi studenteschi e di quartiere, venne ucciso da un commando di fascisti davanti gli occhi dei suoi genitori, che poco prima gli assassini avevano legato e imbavagliato.

La storia di Valerio è entrata nel cuore della Comunità Curda di Roma e del Centro Socio-Culturale Curdo Ararat, che da tempo partecipano alla manifestazione che ogni anno parte da Via Monte Bianco e attraversa le strade di Valmelaina-Tufello e di Montesacro.

È una storia che sentiamo nostra, anche perché è simile alle storie dei tante ragazze e ragazzi che in Kurdistan sono stati e sono tutt’ora vittime della violenza fascista e squadrista del regime turco.

Come noi oggi partecipiamo insieme alla mobilitazione antifascista in ricordo di Valerio, in questo stesso giorno in tutta Europa le Comunità Curde sono in piazza contro il nazi-razzismo per esprimere dolore e rabbia per il massacro di Hanau in Germania, in cui sono state assassinate dieci persone, tra cui due ragazzi curdi e una ragazza romnì, e molte altre sono rimaste gravemente ferite.

Come curdi e come migranti che ogni giorno resistono contro tutte le forme di violenza, sappiamo che quel massacro dovuto all’ideologia nazi-razzista anche se commesso da un solo criminale, non è un episodio sporadico e isolato. La violenza xenofoba, così come quella contro le donne, hanno un carattere sistemico prodotto dell’attuale modello di società capitalista.

I nazi-razzisti non istigano alla violenza solo via Internet o con le scritte minacciose. Ieri come oggi sono parte degli apparati statali, sono armati e pronti a colpire chiunque non rientri nella loro idea del mondo, incoraggiati dalla retorica populista di destra che pervade l’Europa.

Il pensiero di Abdullah Öcalan e l’impegno del Movimento Curdo per un futuro pacifico, libero e democratico delle società è diventato una grande speranza per tutti i movimenti che lottano per una società pluralista e ugualitaria senza patriarcato, razzismo e smania di potere. Questa linea di condotta è vista come fumo sugli occhi dalle forze reazionarie. I crimini di guerra e la pulizia etnica provocati dall’occupazione turca di Afrin e di altri territori in Rojava ne sono un esempio. Per questo il massacro di Hanau e l’invasione turca della Siria del nord sono espressione della stessa mentalità che disprezza gli esseri umani.

Alla diffusione di ideologie razziste, islamofobiche, antisemite e ostili alle donne va contrapposto l’impegno collettivo e capillare. Per questo ieri come oggi va dispiegata la mobilitazione antifascista, contro le vecchie e nuove destre, il populismo,il razzismo e il sessismo. Trasformiamo il lutto in rabbia e resistenza, la nostra diversità solidale contro la loro violenza!

Nella giornata di Valerio il nostro pensiero va ai famigliari delle vittime del massacro di Hanau.

Noi non dimentichiamo, noi non perdoniamo.

Ora e sempre resistenza.

Viva la Rivoluzione del Rojava! Libertà per il Presidente Öcalan!

Shehid namirin, Valerio vive, i martiri non muoiono mai.

Centro Socio-Culturale Curdo Ararat – Comunità Curda di Roma e del Lazio

Roma, 22 febbraio 2020

5X1000 a UIKI Onlus

5 x Mille a
Ufficio di Informazione del Kurdistan In Italia Onlus
Codice Fiscale: 97165690583

IBAN: IBAN: IT89 F 02008 05209 000102651599
BIC/ SWIFT:UNCRITM1710

Potrebbero interessarti anche:

Iniziative

Venerdì 17 Maggio Ore 10:00: “Noantri curdi de’ Testaccio” al Box del Rione nel Mercato di Testaccio Nell’ anniversario del Centro Socio-Culturale Ararat i...

Comunicati

In occasione del primo maggio, giorno dell’unità e della solidarietà, desideriamo congratularci con tutti i popoli, in particolare con tutte le donne, con tutte...

Comunicati

La scorsa notte, intorno all’1:30, la polizia belga ha fatto irruzione nella sede di Sterk TV e MedyaHaber, due importanti canali televisivi curdi che...

Comunicati

Nelle elezioni locali del 31 marzo, il nostro partito ha ottenuto un grande successo candidandosi alle elezioni in condizioni estremamente difficili. Dopo le elezioni...