Connect with us

Hi, what are you looking for?

Retekurdistan.it
Retekurdistan.itRetekurdistan.it

Kurdistan

Massicci attacchi delle truppe di invasione

Gli attacchi turco contro città della Siria del nord sono diventati più violenti. Insediamenti civili in tre province sono stati obiettivo di fuoco di artiglieria.Nelle ore serali ci sono stati attacchi particolarmente intensi delle truppe di invasione turche contro insediamenti civili in Siria del nord e in Rojava. Verso le 23.20 sono stati attaccati il villaggio di Umm al-Keyf presso Til Temir, il villaggio Huriya presso Girê Spî, il villaggio Dibis presso Ain Issa e il villaggio Mezin a Efrîn-Şêrawa. Già in precedenza, verso le 22.30 l’esercito turco ha fatto fuoco sui villaggi di Evdîkoy, Kopîrlîk, Erîda e Bîrkino nei pressi di Girê Spî. Sono state danneggiate case e attaccate postazioni del regime.

Alle 19.30 erano stati attaccati con armi pesanti i villaggi di Mişrefa e Şergirat nei pressi di Ain Issa. Contro un silos di frumento sono state lanciate granate di mortaio. Secondo prime informazioni, tre persone ferite sono state ricoverate in ospedale.

Il fuoco di artiglieria serve per scacciare la popolazione, per allargare le zone di occupazione turca, popolarle nuovamente e preparane l’annessione. Diverse centinaia di migliaia di persone sono in fuga dall’inizio degli attacchi il 9 ottobre scorso.

Fonte: ANF

5X1000 a UIKI Onlus

5 x Mille a
Ufficio di Informazione del Kurdistan In Italia Onlus
Codice Fiscale: 97165690583

IBAN: IBAN: IT89 F 02008 05209 000102651599
BIC/ SWIFT:UNCRITM1710

Potrebbero interessarti anche:

Turchia

Condanne durissime contro l’Hdp. 42 anni a Demirtas, l’unico in grado di ridare forza e unità alla sinistra turca e curda. Prima del verdetto...

Turchia

Gültan Kışanak, Ayla Akat Ata, Meryem Adıbelli, Ayşe Yağcı e Sebahat Tuncel sono di nuovo libere. Ma non si sentono veramente libere. Dopo aver...

Turchia

Sara Kaya, ex co-sindaco del distretto di Nusaybin a Mardin, è stata rilasciata dal carcere il 9 maggio dopo un lungo periodo di detenzione....

Turchia

Un gruppo di 159 accademici, scrittori, parlamentari e avvocati ha chiesto il rilascio delle persone imprigionate nel processo di Kobanê e ha affermato: “Questo...