Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Retekurdistan.it | 20 gennaio 2020

Seleziona una pagina:
Scroll to top

Top

Nessun commento

Parigi: Sozdar Avesta invita le donne all’autodifesa

Parigi: Sozdar Avesta invita le donne all’autodifesa

12 gennaio 2020


„Le donne si devono organizzare e provvedere alla loro autodifesa. Dobbiamo abbattere il sistema patriarcale“,chiede Sozdar Avesta (KCK) in un video-messagio alla manifestazione europea a Parigi.

In un messaggio video proiettato alla fine della manifestazione per l’anniversario degli assassinii di Parigi, Sozdar Avesta come componente del Consiglio di Presidenza dell’Unione delle Comunità del Kurdistan (KCK) invita le donne all’autodifesa.

A Parigi oggi si è svolta una manifestazione europea per chiedere che siano puniti gli assassini di Sakine Cansız, Fidan Doğan e Leyla Şaylemez. Le tre curde sette anni fa nella capitale francese sono state uccise da un sicario dei servizi segreti turchi MIT.

Sozdar Avesta nel suo intervento in video registra che fino a oggi nessuno è stato punito per gli assassinii: „Solo il sicario Ömer Güney è stato arrestato. E lui è morto o è stato ucciso in carcere. In questo modo il caso doveva essere chiuso. Ma noi sappiano che con questo si vuole impedire che i responsabili siano punti. Siamo inoltre consapevoli e in quel periodo sotto la guida di Abdullah Öcalan era stata avviata una nuova fase. Il piano per gli assassinii è stato concepito dal governo fascista AKP/MHP per fermare il processo e rendere impossibile una soluzione della questione curda. Con gli assassinii è stata data vita a un nuovo piano e gli attacchi al movimento di liberazione curdo sono stati intensificati. Abdullah Öcalan è stato isolato e der IS è stato sostenuto nel suo attacco al Rojava – il luogo della rivoluzione delle donne.“

Sozdar Avesta ha fatto notare che Sakine Cansız è stata una delle prime donne che ancora prima della fondazione del der PKK si era unita al movimento intorno a Abdullah Öcalan. La sua resistenza ha dato coraggio e speranza a tutta la società: „Il nemico tene donne libere e Sakine Cansız sempre e ovunque, in carcere, in montagna e in Europa, ha mostrato un atteggiamento combattivo senza compromessi.“

Gli assassinii di Parigi sono stati un attacco diretto all’ideologia delle donne, ha detto Sozdar Avesta: „Le donne in tutto il mondo hanno riconosciuto che si devono unire per difendersi. Il nostro compito è di continuare a seguire la linea di Sakine Cansız di difendere la rivoluzione e di creare una società libera. Dobbiamo abbattere il sistema patriarcale. Le donne si devono organizzare e provvedere alla loro autodifesa. Come ha notato anche Abdullah Öcalan, le donne che nel sistema patriarcale vivono in una dipendenza dagli uomini, sono condannate a morte. In questo senso salute tutte che oggi sono in piazza a Parigi.“

Fonte: ANF


Inserisci un commento

Accetto
Navigando in questo sito accetti l'uso di Cookies e altri sistemi funzionali al funzionamento del sito web.Puoi negare il consenso tramite le impostazioni del tuo browser -Maggiori info