Connect with us

Hi, what are you looking for?

Retekurdistan.it
Retekurdistan.itRetekurdistan.it

Kurdistan

Attacco a un villaggio presso Til Temir – Truppe di invasione continuano a cercare di conquistare la M4

Gli attacchi della Turchia contro la Siria del nord continuano. Nei pressi di Til Temir le truppe di invasione hanno attaccato il villaggio di Um al-Xer.Nonostante accordi su una tregua tra la Turchia e la Russia, le truppe di invasione nella notte di capodanno hanno attaccato il villaggio di Um al-Xer nei pressi di Til Temir. Le Forze Democratiche della Siria (FDS) hanno risposto al fuoco.

Intanto le truppe di invasione turche continuano a conquistare la strategica ’autostrada M4 nel nord della Siria e Ain Issa. Nonostante la violazione degli accordi, la polizia militare russa tollera gli attacchi.

Negli ultimi giorni le truppe di occupazione hanno attaccato postazioni del regime siriano nei villaggi di Erîda, Fatisa e Sefewiyê nei pressi di Ain Issa. La polizia militare russa di stanza nella regione tollera gli attacchi, in cui a Fatisa e Sefewiyê sono stati feriti cinque soldati del regime siriano e distrutti due veicoli.

Le FDS rispondono al fuoco

I villaggi citati negli ultimi giorni sono stati per dozzine di volte sottoposti a colpi di granate di artiglieria. Mentre il regime è rimasto a guardare, le e i combattenti delle FDS per proteggere la popolazione e le sue proprietà, hanno fatto uso del loro diritto all’autodifesa.

La Turchia riunisce altre truppe

Il comandante delle FDS Qehreman Xebat combatte a Sefewiyê. Riferisce all’agenzia stampa ANHA che la Turchia continua a riunione truppe di invasione lungo l’autostrada M4, blina di villaggi occupati e intorno a questi costruisce postazioni militari e piazza veicoli corazzati. È tuttavia in corso una forte resistenza, afferma.

La Russia tace

„Lo Stato turco viola tutti gli accordi e continua i suoi attacchi. Davanti agli occhi della polizia militare russa si fa fuoco su postazioni di soldati siriani. Ma la Russia continua a tacere“, così Xebat.

Fonte: ANF

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

5X1000 a UIKI Onlus

5 x Mille a
Ufficio di Informazione del Kurdistan In Italia Onlus
Codice Fiscale: 97165690583

IBAN: IBAN: IT89 F 02008 05209 000102651599
BIC/ SWIFT:UNCRITM1710

Potrebbero interessarti anche:

Turchia

Condanne durissime contro l’Hdp. 42 anni a Demirtas, l’unico in grado di ridare forza e unità alla sinistra turca e curda. Prima del verdetto...

Turchia

Gültan Kışanak, Ayla Akat Ata, Meryem Adıbelli, Ayşe Yağcı e Sebahat Tuncel sono di nuovo libere. Ma non si sentono veramente libere. Dopo aver...

Turchia

Sara Kaya, ex co-sindaco del distretto di Nusaybin a Mardin, è stata rilasciata dal carcere il 9 maggio dopo un lungo periodo di detenzione....

Turchia

Un gruppo di 159 accademici, scrittori, parlamentari e avvocati ha chiesto il rilascio delle persone imprigionate nel processo di Kobanê e ha affermato: “Questo...