Connect with us

Hi, what are you looking for?

Retekurdistan.it
Retekurdistan.itRetekurdistan.it

Kurdistan

Attacchi a Ain Issa: Gravi accuse contro Mosca

Le Forze Democratiche della Siria hanno rilasciato una dichiarazione sugli attacchi della Turchia a Ain Issa. La città nonostante l’accordo sulla tregua e la presenza della polizia militare russa viene attaccata in modo massiccio.

Da sabato mattina è in atto una pesante ondata di attacchi contro la piccola città di . Gli attacchi contro la regione lungo la strategica autostrada M4 mirano a un allargamento della zona di occupazione turca. In molti punti si è arrivati a violenti scontri. Parti della M4 sono già state chiuse al traffico. La popolazione civile è in pericolo di morte.

Le FDS criticano che gli attacchi contro Ain Issa continuano senza diminuzione nonostante l’accordo con la Russia su una tregua e la presenza di unità della polizia militare russa. In una presa di posizione si afferma: „Lo Stato turco occupante e l’alleanza jihadista ENS (Esercito Nazionale Siriano) che comanda stanno attaccando Ain Issa da tre lati con l’aiuto di droni da combattimento e artiglieria terrestre. Le nostre forze rispondono a questi attacchi sulla base della legittima autodifesa. Su molti fronti ci sono scontri.

L’ondata di attacchi è iniziata sotto gli occhi delle truppe turche che non hanno fatto niente per intervenire o fermare gli attacchi. L’esercito russo deve essere un garante per l’attuazione dell’accordo sulla tregua, ma non rispetta i suoi impegni. Questi eventi sollevano dubbi nella capacità della Russia di imporre l’accordo sulla tregua raggiunto con la sua mediazione e solleva domande rispetto al suo ruolo di garante per trovare una soluzione politica in Siria.“

Fonte: ANF

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

5X1000 a UIKI Onlus

5 x Mille a
Ufficio di Informazione del Kurdistan In Italia Onlus
Codice Fiscale: 97165690583

IBAN: IBAN: IT89 F 02008 05209 000102651599
BIC/ SWIFT:UNCRITM1710

Potrebbero interessarti anche:

Turchia

Condanne durissime contro l’Hdp. 42 anni a Demirtas, l’unico in grado di ridare forza e unità alla sinistra turca e curda. Prima del verdetto...

Turchia

Gültan Kışanak, Ayla Akat Ata, Meryem Adıbelli, Ayşe Yağcı e Sebahat Tuncel sono di nuovo libere. Ma non si sentono veramente libere. Dopo aver...

Turchia

Sara Kaya, ex co-sindaco del distretto di Nusaybin a Mardin, è stata rilasciata dal carcere il 9 maggio dopo un lungo periodo di detenzione....

Turchia

Un gruppo di 159 accademici, scrittori, parlamentari e avvocati ha chiesto il rilascio delle persone imprigionate nel processo di Kobanê e ha affermato: “Questo...