Connect with us

Hi, what are you looking for?

Retekurdistan.it
Retekurdistan.itRetekurdistan.it

Kurdistan

Il Parlamento Europeo chiede sanzioni contro la Turchia

Il Parlamento Europeo a grande maggioranza ha approvato una risoluzione nella quale si chiedono sanzioni mirate contro la Turchia per il suo attacco lesivo della legalità internazionale in Siria del nord.

Il Parlamento Europeo nella sessione odierna a Strasburgo ha condannato l’intervento militare unilaterale della Turchia in Siria del nord e chiesto sanzioni efficaci contro la Turchia. In una una risoluzione approva a larga maggioranza il Parlamento si è pronunciato per una zona si sicurezza sotto sorveglianza delle Nazioni Unite in Siria del nord. L’attacco della Turchia sarebbe lesivo della legalità internazionale, distruttivo per la stabilità e sicurezza della regione, porterebbe all’espulsione della popolazione civile e contribuirebbe a una rivitalizzazione di IS nella regione, ha constato il Parlamento.

I piani della Turchia di istituire sul confine nel nordest della Siria una zona di sicurezza, è stata respinta dai parlamentari europei. L’accordo USA-Turchia per una tregua temporanea inoltre potrebbe legittimare l’occupazione della Siria del nord da parte della Turchia, così il Parlamento.

Le decisioni del Parlamento Europeo non hanno un effetto diretto vincolante. Tuttavia la risoluzione approvata oggi ha un significato politico. Il Parlamento europeo per la prima volta chiede sanzioni politiche e economiche contro un candidato all’ingresso nell’UE.

Fonte: ANF

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

5X1000 a UIKI Onlus

5 x Mille a
Ufficio di Informazione del Kurdistan In Italia Onlus
Codice Fiscale: 97165690583

IBAN: IBAN: IT89 F 02008 05209 000102651599
BIC/ SWIFT:UNCRITM1710

Potrebbero interessarti anche:

Turchia

Condanne durissime contro l’Hdp. 42 anni a Demirtas, l’unico in grado di ridare forza e unità alla sinistra turca e curda. Prima del verdetto...

Turchia

Gültan Kışanak, Ayla Akat Ata, Meryem Adıbelli, Ayşe Yağcı e Sebahat Tuncel sono di nuovo libere. Ma non si sentono veramente libere. Dopo aver...

Turchia

Sara Kaya, ex co-sindaco del distretto di Nusaybin a Mardin, è stata rilasciata dal carcere il 9 maggio dopo un lungo periodo di detenzione....

Turchia

Un gruppo di 159 accademici, scrittori, parlamentari e avvocati ha chiesto il rilascio delle persone imprigionate nel processo di Kobanê e ha affermato: “Questo...