Connect with us

Hi, what are you looking for?

Retekurdistan.it
Retekurdistan.itRetekurdistan.it

Appelli

MSD invita le organizzazioni umanitarie internazionali a tornare

Il Consiglio Democratico della Siria a Qamişlo ha parlato dei crimini di guerra dell’esercito turco e ha fatto appello all’opinione pubblica internazionale.Il Consiglio Democratico della Siria (MSD) in una conferenza stampa a Qamişlo ha fatto notare i crimini di guerra della Turchia: „Il 17 ottobre alle 22.00 tramite la mediazione degli USA è stata proclamata una tregua tra le Forze Democratiche della Siria (FDS) e la Turchia. Gli attacchi della Turchia contro Serêkaniyê (Ras al-Ain) e Girê Spî (Tall Abyad) nonostante questo non sono stati interrotti. Con l’assedio di Serêkaniye è stato impedito il trasporto di feriti in ospedale.“

Lo MSD ha dichiarato che con l’invasione della Turchia iniziata i l 9 ottobre, la popolazione residente in Siria del nord e dell’est è stata scacciata e si intende modificare la struttura demografica. Finora negli attacchi hanno perso la vita 235 civili, tra cui 22 bambini e giovani, così lo MSD, che ha fatto notare gli attacchi diretti contro zone residenziali e l’intenso bombardamento della regione.

Inoltre lo MSD ha fatto sapere: „Finora sono state espulse circa 300.000 persone. Di pari passo con l’invasione, le organizzazioni internazionali hanno ritirato i loro collaboratori dalla regione. Amnesty International in una dichiarazione del 18 ottobre ha fatto notare i crimini di guerra commessi dalla Turchia. La Mezzaluna Rossa Curda e la Croce Rossa ieri hanno evacuato feriti da Serêkaniyê. Dato che non esiste un corridoio umanitario, nella città ci sono ancora dozzine di feriti.“

Prove di crimini contro l’umanità

Lo MSD inoltre ha informato su alcuni crimini di guerra provati dello Stato turco:

„Il 10 ottobre la ragazza Sara Husên in un attacco di artiglieria contro il quartiere Qidur Beq a Qamişlo ha perso le gambe. Suo fratello Mihemed Yûsiv Husên nell’attacco ha perso la vita.

Il 15 ottobre il 13enne Mihemed Hemîd Umer a Serêkaniyê è stato ferito dall’uso di armi vietate.

Il 16 ottobre il villaggio di Zirganê a Serêkaniyê è stato bombardato.

Il 18 ottobre il villaggio di Mişrafê presso Serêkaniyê è stato bombardato da aerei da guerra turchi. Dalle macerie sono stati recuperati cadaveri.

Il 16 ottobre un bambino ha subito gravissime ustioni a causa dell’uso di armi vietate a Serêkaniyê.

Il 17 ottobre sono stati bombardati i dintorni di Ain Issa.“

Appello all’opinione pubblica internazionale

All’opinione pubblica internazionale e alle organizzazioni umanitarie, lo MSD ha fatto appello perché procedano contro i crimini di guerra e fermino l’invasione. La tregua temporanea secondo lo MSD deve essere sorvegliata da forze internazionali. Allo stesso modo vanno documentati i crimini di guerra e la distruzione commessi dalla Turchia.

Inoltre lo MSD chiede di portare davanti a un tribunale internazionale i responsabili per i massacri e gli assassini della Presidente del Partito del Futuro della Siria, Havrin Khalaf, e di tutti gli altri civili. Per questi crimini secondo lo MSD ci sono prove sufficienti.

Lo MSD chiede l’istituzione di un corridoio umanitario permanente verso Serêkaniyê e il ritorno delle organizzazioni umanitarie internazionali per l’assistenza ai 300.000 profughi nella regione.

Infine lo MSD ha dichiarato: „Salutiamo la resistenza contro l’occupazione su fronte di guerra e siamo convinti che questa determinazione continuerà fino alla fine della completa liberazione del territorio siriano dalla Turchia.“

Fonte: ANF

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

5X1000 a UIKI Onlus

5 x Mille a
Ufficio di Informazione del Kurdistan In Italia Onlus
Codice Fiscale: 97165690583

IBAN: IBAN: IT89 F 02008 05209 000102651599
BIC/ SWIFT:UNCRITM1710

Potrebbero interessarti anche:

Turchia

Un tribunale turco ha rilasciato sotto controllo giudiziario la famosa avvocatessa Feyza Altun dopo la sua detenzione per la sue affermazioni sulla “sharia”, dopo...

Turchia

Ahmet Türk, il candidato co-sindaco del partito DEM a Mardin, ha chiarito le sue dichiarazioni riguardo al presidente Erdoğan. Ahmet, che ha affermato che...

Turchia

Non viene accolta la richiesta che il curdo, che ancora figura nei verbali parlamentari come “lingua sconosciuta”, diventi la lingua dell’istruzione. I dirigenti delle...

Turchia

ANKARA- Il microfono della deputata del partito DEM Beritan Güneş, che ha parlato in curdo all’Assemblea generale del Parlamento in occasione della Giornata mondiale...