Connect with us

Hi, what are you looking for?

Retekurdistan.it
Retekurdistan.itRetekurdistan.it

Senza categoria

«No War» dappertutto. Oggi in piazza a Roma

È una mobilitazione permanente quella della comunità curda nel mondo, mentre il Rojava è sotto il fuoco dell’esercito turco, affiancato dalle milizie siriane anti Assad e da alcune cellule dormienti dell’Isis. Ai curdi si aggiungono i tantissimi e le tantissime solidali che in tutto il mondo hanno a cuore la lotta per l’autonomia nella regione, in cui ha preso forma uno dei pochi esperimenti mediorientali di convivenza pacifica tra etnie diverse.

Dalla Francia alla Germania, passando per le dichiarazioni del governo italiano, le condanne all’operazione di Erdogan sono fioccate tra le istituzioni internazionali. Poche però finora le misure concrete, tra queste la decisione di Norvegia e Finlandia di sospendere il loro export di armi verso la Turchia. Una scelta che fa crescere la pressione sull’Italia, che annovera quello turco come il suo terzo mercato più importante per la vendita degli armamenti.

La chiamata internazionale per le manifestazioni contro l’invasione della Turchia è per il 12 e il 19 ottobre, ma le iniziative aumentano ogni giorno ed eccedono ampiamente questa data, sia in Italia che nel resto del mondo. Ieri cortei spontanei di solidarietà per le strade di Londra e Berlino. Oggi, ci si mobilita nuovamente a Roma, dalle 16 in Piazza Indipendenza, nella giornata appuntamenti anche a Genova, Mantova, Modena e Catania.

Le altre principali città italiane saranno invece in corteo sabato, in contemporanea con le capitali europee Berlino, Parigi, Zurigo, Atene, Copenhagen, e con diverse metropoli globali.

Anche sul web la mobilitazione contro la guerra sta crescendo velocemente, gli hashtag più importanti per seguire gli sviluppi e le piazze in continuo aggiornamento sono #riseup4rojava #TwitterKurds. Mentre per l’Italia tra i trend principali c’è #iostoconicurdi. L’elenco delle iniziative italiane anche su retekurdistanitalia.it.

Shendi Veli

Il Manifesto

 

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

5X1000 a UIKI Onlus

5 x Mille a
Ufficio di Informazione del Kurdistan In Italia Onlus
Codice Fiscale: 97165690583

IBAN: IBAN: IT89 F 02008 05209 000102651599
BIC/ SWIFT:UNCRITM1710

Potrebbero interessarti anche:

Rassegna Stampa

Siamo stati nei luoghi maggiormente colpiti dal sisma, dove i soccorsi ancora non si vedono. I sopravvissuti, maggioranza curda, sono stati abbandonati da Ankara....

Rassegna Stampa

TURCHIA. La vigilia del voto vista dal Kurdistan. La piazza dell’Hdp si riempie di musica e danze, gli agenti antisommossa blindano la festa. Timore...

Rassegna Stampa

Il clima elettorale turco è ormai bollente. I colpi bassi della politica delle calunnie in questi giorni avevano mostrato, ovviamente sui social, uno dei...

Rassegna Stampa

TURCHIA. La principale coalizione di opposizione, guidata dai kemalisti del Chp, avrà bisogno dell’alleanza progressista turca per vincere. Elezioni il 14 maggio, in piena...