Connect with us

Hi, what are you looking for?

Retekurdistan.it
Retekurdistan.itRetekurdistan.it

Turchia

Suicidio dopo matrimonio forzato con lo stupratore

Una giovane donna a Gever è stata stuprata da un guardiano di villaggio e poi costretta a un matrimonio forzato con lo stupratore. Ieri si è tolta la vita. ha riferito a gennaio Gever (Yüksekova) è stata stuprata da un guardiano di villaggio. L’episodio è diventato noto quando è stata ricoverata in ospedale per un mancamento e si è confidata con i medici. Come colpevole ha citato Ümit Yalçıntuna, il capo dell’associazione paramilitare dello Stato turco per la protezione del villaggio. La giovane dona e la sua famiglia hanno sporto denuncia, dopodiché il guardiano di villaggio è stato temporaneamente arrestato.

Parenti hanno poi riferito di essere stati minacciati: „Il guardiano di villaggi ci chiede di ritirare la denuncia. Dice che lo Stato lo sostiene e ci liquiderà. Ci hanno fatto pressioni perfino i poliziotti chiedendo che il caso debba essere concluso con un matrimonio.“

Il trentenne responsabile è stato rilasciato dalla polizia. Successivamente F.Y. è stata costretta a sposarlo. Era la quarta moglie del guardiano di villaggio. Ieri si è tolta la vita. Il clan del guardiano di villaggio sostiene che abbia avuto un infarto. I suoi famigliari contraddicono questa affermazione con decisione. La salma è sottoposta ad autopsia nell’ospedale di Van per accertare la causa del decesso.

 

ANF

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

5X1000 a UIKI Onlus

5 x Mille a
Ufficio di Informazione del Kurdistan In Italia Onlus
Codice Fiscale: 97165690583

IBAN: IBAN: IT89 F 02008 05209 000102651599
BIC/ SWIFT:UNCRITM1710

Potrebbero interessarti anche:

Turchia

Condanne durissime contro l’Hdp. 42 anni a Demirtas, l’unico in grado di ridare forza e unità alla sinistra turca e curda. Prima del verdetto...

Turchia

Gültan Kışanak, Ayla Akat Ata, Meryem Adıbelli, Ayşe Yağcı e Sebahat Tuncel sono di nuovo libere. Ma non si sentono veramente libere. Dopo aver...

Turchia

Sara Kaya, ex co-sindaco del distretto di Nusaybin a Mardin, è stata rilasciata dal carcere il 9 maggio dopo un lungo periodo di detenzione....

Turchia

Un gruppo di 159 accademici, scrittori, parlamentari e avvocati ha chiesto il rilascio delle persone imprigionate nel processo di Kobanê e ha affermato: “Questo...