Connect with us

Hi, what are you looking for?

Retekurdistan.it
Retekurdistan.itRetekurdistan.it

Turchia

Tra le macerie

Il film di animazione „Tra le macerie“, che racconta la distruzione di Sûr e Cizîr da parte dello Stato turco dal punto di vista di un giovane poeta, viene presentato al 66° festival cinematografico a Donostia (San Sebastian).

Özcan Alper è già conosciuto per i film „autunno“, „Il futuro dura a lungo“ e „Ricordi del vento“. Ora ha girato un nuovo film di animazione con il titolo „Tra le macerie“ che viene presentato al 66° festival cinematografico a Donostia (San Sebastian) dal 22 al 29 settembre. „Tra le macerie“ viene mostrato nel contesto del film collettivo „Gure Oroitzapenak – i nostri ricordi“ che rappresenta la vita ricca di sfaccettature dello scrittore e traduttore basco Joseba Sarrionandia dal punto di vista di dodici cineaste/i. Sarrionandia è stato arrestato nel 1980, pesantemente torturato e condannato a una lunga pena detentiva. Cinque anni più tardi riuscì ad evadere. Per molti anni Sarrionandia è rimasto in clandestinità. Dal 2016 è noto che vive in esilio a L’Avana.

Per il film sono state usate foto vere. La poesia „Tempi difficili“ di Sarrionandia viene recitata insieme alle proiezioni.

„Tra le macerie“ è stato girato con il sostegno economico del Neuer Film Fond, dell’UE e della Heinrich-Böll-Stiftung. Per le immagini ha contribuito l’archivio fotografico dell’agenzia stampa DIHA, ora chiusa dallo Stato turco grazie a un decreto emergenziale. I registi responsabili sono Özcan Alper e Murat Özyaşar, mentre Vrej Kassouny si è occupato dell’animazione. L’opera è stata prodotta dalla casa produttrice Nar, il sonoro del film è dell’attore Feyyaz Duman.

Riassunto del film

Il giovane poeta curdo Lal passa in suoi giorni in una piccola cella, nella sua fantasia in cui a un tratto svolazza un passerotto. Non sa più se la cella sia il prodotto della sua fantasia o realtà e parte per un viaggio tra sogno e realtà. Il poeta che ritorna nelle strade della sua infanzia, lì trova che il tempo si è fermato, i ricordi sono in macerie e le persone disperse.

Trailer

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

5X1000 a UIKI Onlus

5 x Mille a
Ufficio di Informazione del Kurdistan In Italia Onlus
Codice Fiscale: 97165690583

IBAN: IBAN: IT89 F 02008 05209 000102651599
BIC/ SWIFT:UNCRITM1710

Potrebbero interessarti anche:

Turchia

L’Associazione per i diritti umani ha affermato che nei primi sei mesi del 2024 si sono verificate 3.900 violazioni dei diritti nel Kurdistan settentrionale....

Turchia

Ad Amed (Diyarbakir) i sostenitori di Hüda Par stanno diventando sempre più violenti. Il partito islamista, che l’anno scorso è entrato nel parlamento turco...

Diritti umani

ŞIRNEX – Molti edifici storici saranno allagati se verrà completata la costruzione della “diga Cizre” sul fiume Tigri. Il progetto della “Diga di Cizre”...

Libertà per Öcalan

In una conferenza stampa tenutasi presso la sede del partito ad Ankara, la portavoce Ayşegül Doğan ha sottolineato le violazioni dei diritti umani nella...