Connect with us

Hi, what are you looking for?

Retekurdistan.it
Retekurdistan.itRetekurdistan.it

Turchia

Dersim sta bruciando

Gli incendi boschivi avviati dall’esercito turco dopo le operazioni militari a Dersim, nelle zone dell’altipiano di Bozan, nelle regioni di Zoğar, Dereköy, Kozulca, Koçkozulca, Zengi, Değirmendere, Dündül , Geyiksuyu e Aliboğazı tra i distretti di Ovacık, Çemişgezek e Hozat si sono già diffusi per migliaia di ettari.

In una dichiarazione scritta, l’Associazione per la conservazione del Munzur (DEDEF), alla quale non è stato permesso di intervenire per cercare di estinguere il fuoco, ha rilasciato un appello all’opinione pubblica.

” Dersim è circondata da quattro montagne, e le quattro montagne sono in fiamme. ” L’Associazione per la conservazione del Munzur ha sollecitato ad intervenire, mentre il fuoco si sta diffondendo rapidamente. ” Stanno distruggendo i nostri spazi di vita, insieme agli esseri viventi e non viventi.”

Per sensibilizzare, L’associazione ha fatto appello per una iniziativa venerdì alle 19.30 di fronte alla scuola superiore Galatasaray a Beyoglu ad Istanbul.

ANF

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

5X1000 a UIKI Onlus

5 x Mille a
Ufficio di Informazione del Kurdistan In Italia Onlus
Codice Fiscale: 97165690583

IBAN: IBAN: IT89 F 02008 05209 000102651599
BIC/ SWIFT:UNCRITM1710

Potrebbero interessarti anche:

Turchia

Memet Sıddık Akış, co-sindaco eletto del comune di Hakkari, è stato arrestato questa mattina e sostituito dal governatore di Hakkari. Il fascicolo investigativo utilizzato...

Turchia

La deputata del partito DEM Ceylan Akça-Cupolo chiede un’indagine sullo sfollamento forzato della popolazione di Sur avvenuto dopo la distruzione del quartiere storico. Il...

Turchia

Condanne durissime contro l’Hdp. 42 anni a Demirtas, l’unico in grado di ridare forza e unità alla sinistra turca e curda. Prima del verdetto...

Turchia

Gültan Kışanak, Ayla Akat Ata, Meryem Adıbelli, Ayşe Yağcı e Sebahat Tuncel sono di nuovo libere. Ma non si sentono veramente libere. Dopo aver...