Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Retekurdistan.it | 16 gennaio 2019

Seleziona una pagina:
Scroll to top

Top

Nessun commento

HDP: Leyla Guven è in pericolo di vita

HDP: Leyla Guven è in pericolo di vita

10 gennaio 2019


La deputata Ayse Acar Basaran ha sottolineato che la salute di Leyla Guven durante lo sciopero della fame è giunta al punto in cui la sua vita è in pericolo. La portavoce della Commissione legale e dei diritti umani di HDP (Partito democratico dei popoli) e deputata di Batman del Comitato esecutivo centrale Batman, Ayse Acar Basaran, ha rilasciato una dichiarazione scritta sulla resistenza di Leyla Guven.

“La salute della nostra parlamentare di Hakkari, Leyla Guven, è giunta al punto in cui lo sciopero della fame a tempo indeterminato e non alternato a cui è sottoposta dall’8 novembre può rappresentare un rischio vitale per la sua salute”, ha affermato Ayse Acar Basaran e ha continuato:

“Al 64 ° giorno di sciopero della fame, Leyla Guven non è stata in grado di partecipare alle visite dei suoi avvocati. Ci sono rapporti secondo i quali il suo battito cardiaco è tra 55 e 60 bpm (battiti al minuto ndr), e la sua pressione sanguigna varia tra 5 e 7.

Allo stato lo sciopero della fame è in corso e secondo i problemi che ne derivano, Leyla Guven non può più assumere liquidi, compresa l’acqua. Il suo reparto è vicino alla stanza delle visite mediche, ma ancora non ci può andare.

Leyla Guven ha perso 15 chili e non è in grado di soddisfare i suoi bisogni da sola. Non può camminare da sola. Ha difficoltà a parlare, è molto sensibile alla luce e al suono e la sua mente diventa annebbiata. L’amministrazione penitenziaria, così come gli ambienti governativi sono a conoscenza della situazione di Leyla Guven.

Gli scioperi della fame avviati il ​​27 novembre in carcere con la richiesta di porre fine alle condizioni di isolamento a Imrali continuano a diffondersi al 45° giorno. Ad oggi, un minimo di 171 prigionieri politici continuano i loro scioperi della fame a tempo indeerminato non alternati e gli attacchi, il confino solitario e le sanzioni disciplinari peggiorano la situazione nelle carceri.

Leyla Guven, detenuta illegalmente, continua la sua protesta con determinazione nonostante peggioramento della salute. Il governo è consapevole della natura delicata delle circostanze, ma non hanno fatto alcun passo. Il governo dell’AKP è responsabile di tutti gli esiti negativi di Leyla Guven o di altri scioperanti della fame nelle prigioni.

Ayse Acar Basaran ha sottolineato che la situazione di Leyla Guven è troppo rischiosa da essere rinviata solo di un’ora , da trascurare o da ignorare: “Stiamo invitando l’opinione pubblica, la comunità internazionale, gli ambienti giuridici e dei diritti umani, tutte le ONG e ogni singola persona di coscienza da assumere una iniziativa urgente e dimostrare le loro proteste democratiche “.

 

ANF

 


Inserisci un commento