Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Retekurdistan.it | 15 agosto 2018

Seleziona una pagina:
Scroll to top

Top

Nessun commento

Elezioni in Turchia: le donne ne organizzano le basi

Elezioni in Turchia: le donne ne organizzano le basi

12 maggio 2018


In Turchia la campagna elettorale per le elezioni presidenziali e parlamentari da panico è iniziata. Nella città del kurdistan settentrionale di Urfa (Riha), le donne di HDP si muovono di casa in casa per difendere i loro diritti. Poco prima delle elezioni anticipate, l’umore in Turchia è segnato non solo dalla crisi economica e dal caos politico, ma anche dai massicci attacchi ai diritti delle donne dalla proclamazione dello stato di emergenza. Le donne del Partito Democratico dei Popoli (HDP) chiedono che le elezioni vengano utilizzate in risposta alle prevalenti politiche sessiste. Alle donne di Hdp viene dato un sostegno alla campagna elettorale da parte del Partito Democratico delle Regioni (DBP) Sema Aişeoğlu è la co-presidente dell’organizzazione provinciale di Urfa del DBP. Per loro è importante rivolgersi a tutti i gruppi sociali rappresentati in città. Sulla situazione delle donne spiega:

“I diritti che abbiamo conquistato in anni di lavoro e ad un prezzo alto sono sono stati annullati da un decreto di emergenza o con una firma unica.I nostri co-sindaci sono stati destituiti ed sono state insediate delle amministrazioni forzate. I nostri dipartimenti femminili sono stati chiusi o sottoposti ad una supervisione maschile e quindi resi inoperativi: l’obiettivo è quello di ostacolare il lavoro delle donne e distruggerne tutti i risultati. “

I problemi delle donne rifugiate devono essere risolti

Secondo Sema Aişeoğlu una questione importante è la situazione delle donne che sono fuggite dalla Siria. “Come donna araba, penso che dobbiamo affrontare i problemi delle donne che sono venute in questa regione in fuga dalla guerra: gli uomini sfruttano la situazione di emergenza di queste donne e gestiscono la poligamia.” Le donne che sono fuggite dalla guerra in Siria e si sono stabilite in Turchia hanno grossi problemi. “.

Le elezioni segnano un punto di svolta

Tutti questi problemi devono essere affrontati prima e dopo le elezioni, afferma Sema Aişeoğlu. Per questo va con le donne HDP di casa in casa, per entrare in discussione con la gente. “Con le donne in Urfa, la mentalità ha stabilito che non è possibile un’altra vita: le elezioni segnano un punto di svolta, dobbiamo solo vincere, altrimenti presumo che vivremo tempi molto peggiori. Gli attacchi ai diritti che abbiamo conquistato sono in aumento. Ecco perché le donne hanno bisogno di unirsi per rigettare il sistema dominante “.

 

ANF


Inserisci un commento