Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Retekurdistan.it | 25 settembre 2018

Seleziona una pagina:
Scroll to top

Top

Nessun commento

Funzionari del MIT confessano l’attentato di Parigi

Funzionari del MIT confessano l’attentato di Parigi

11 gennaio 2018


I funzionari del MIT arrestati lo scorso agosto da un’unità speciale delle HPG nel Kurdistan del sud hanno confessato che l’attentato di Parigi è stato pianificato ed eseguito dai servizi segreti turchi MIT. Gli agenti del MIT arresti dal PKK il 4 agosto 2017, Aydın Günel e Erhan Pekçetin, hanno fatto importanti dichiarazioni sull’assassinio di Sakine Cansız, Fidan Doğan e Leyla Şaylemez il 9 gennaio 2013 da parte del MIT.

Erhan Pekçetin e Aydın Günel fanno parte del MIT da oltre 20 anni e da ultimo ricoprivano posizioni dirigenti nei reparti per le attività separatiste e delle risorse umane. Si trovavano nel Kurdistan del sud su incarico di Recep T. Erdoğan per condurre personalmente un’operazione nella quale dovevano essere eliminati dirigenti del PKK.

I funzionari del MIT hanno fatto i nomi di tutti i dirigenti del MIT che hanno partecipato alla progettazione e all’esecuzione del massacro di Parigi e indicati quali posizioni ricoprono oggi.

Dichiarazioni dell’agente del Erhan Pekçetin

Uno dei due agenti catturati, Erhan Pekçetin, ha dichiarato: “Su Internet sono emerse registrazioni. Quando ho sentito le registrazioni mi è diventato chiaro che l’attentato era stato pianificato ed eseguito da Uğur Kaan Ayık, l’allora capo dipartimento per le attività separatiste all‘estero, Oğuz Yüret, l’allora direttore del dipartimento per le operazioni e Ayhan Oran, impiegato del dipartimento. Ho riconosciuto i nostri collaboratori nei nastri registrati. L’incontro con l’agente Ömer Güney si è svolto in un albergo ad Ankara, le registrazioni provengono dall‘hotel.”

“Attentati del genere sono questioni molto sensibili che vanno decise ai più alti livelli in una cerchia molto stretta. La richiesta va presentata al segretario di stato. Anche il segretario di stato non può muoversi in autonomia e chiede al Presidente dello Stato, dato che questioni del genere possono causare problemi a livello internazionale. All’epoca erano in corso i colloqui di pace. La richiesta non è stata redatta da Ayhan Oran, ma dal capo dipartimento.”

Dichiarazioni dell’agente del MIT Aydın Günel

Aydın Günel ha riconosciuto le firme sul documento trapelato sul massacro di Parigi t: “La firma O. Yüret è di Oğuz Yüret. Oğuz Yüret attualmente è a direttore del dipartimento regionale di Van. All’epoca aveva l’incarico ad Ankara per le operazioni nel dipartimento per attività separatiste all’estero.”

„U. K. Ayık, quindi Uğur Kaan Ayık, è direttore per le attività speciali. All’epoca per attività separatiste all’estero. S. A., quindi Sabahattin Asal, è vicesegretario per il servizio informazioni strategico e all’epoca era vice direttore del dipartimento per le attività separatiste all‘estero. Mi ricordo che le firme nel rapporto sono di Oğuz Yüret e Uğur Kaan.”

Gli agenti del MIT hanno detto anche che i funzionari partecipi dell’attentato sono stati promossi all’interno dell’apparto dei servizi segreti:

Uğur Kaan Ayık è andato come rappresentante del MİT a Doha, Oğuz Yüret come direttore dell‘ETI [Dipartimento per informazioni elettroniche e tecniche] è stato nominato capodipartimento. Ayhan Oran è inviato come rappresentante del MİT ad Atene. Attualmente Oğuz Yüret è direttore del dipartimento regionale di Van. Uğur Kaan Ayık è direttore per le attività particolari.”

 

ANF


Inserisci un commento