Connect with us

Hi, what are you looking for?

Retekurdistan.it
Retekurdistan.itRetekurdistan.it

Turchia

Irruzioni nelle case in 32 città: centinaia di fermi

Molte persone, tra cui dirigenti del partito DEM, sono state arrestate durante irruzioni nelle case di 32 città, in particolare ad Ankara, Istanbul e Izmir.

Centinaia di persone, tra cui rappresentanti del partito DEM e di organizzazioni non governative, sono state arrestate durante irruzioni nelle case di 32 città, in particolare ad Ankara, Istanbul, Tekirdağ, Dîlok, Bursa e İzmir.

Nell’ambito di un’indagine avviata dalla Procura generale di Istanbul, è stato emesso un ordine di detenzione per 17 persone con l’accusa di “propaganda terroristica”. È stato riferito che 11 persone, tra cui il Partito per l’Uguaglianza e la democrazia de popoli (Partito DEM ) di Esenyurt e gli amministratori distrettuali di Başakşehir, sono state arrestate durante le irruzioni in molte case ad Ataşehir, Avcılar, Bağcılar, Bakırköy, Başakşehir, Esenyurt, Esenler, Güngören, Küçükçekmece , Sultangazi e Silivri.

9 persone sono state arrestate a Tekirdağ

Sebbene sia stato affermato che molte case sono state perquisite a Tekirdağ, Bursa, Çanakkale e Kocaeli, si è appreso che 9 persone sono state detenute a Tekirdağ.

La procura generale di Ankara ha emesso un ordine di detenzione contro 20 persone con la motivazione che svolgevano “propaganda a favore di un’organizzazione terroristica”. È stato affermato che un cittadino di nome Murat Çoban è stato arrestato durante le perquisizioni domestiche effettuate in questo contesto e portato al dipartimento di polizia di Ankara.

Irruzione in abitazione a Dîlok(Gaziantep)

Fatma Vesek, la cui casa è stata perquisita nelle ore mattutine nel distretto di Dumlupınar, nel distretto centrale di Şahinbey di Dîlok (Gaziantep), è stata posta in detenzione. Si è appreso che la casa di Fatma, detenuta con l’accusa di “propaganda a favore di un’organizzazione terroristica”, è stata distrutta dalla polizia. È stato registrato che la polizia ha minacciato e insultato i membri della famiglia a casa.

Fatma è stata arrestata e portata al dipartimento di polizia di Antep.

Arerstati I co-presidernti di ANYAKAYDER

A Izmir, 4 persone sono state arrestate durante i raid della polizia in molte case la mattina presto. Si è appreso che l’attivista di Tevgera Jinên Azad (TJA) Emine İnan, i co-presidenti dell’Associazione anatolica di assistenza e solidarietà con coloro che hanno perso i loro parenti (ANYAKAYDER), Rahime Turan e Mikail Atan, e il direttore dell’associazione Zarife Sungur sono stati arrestati durante i raid. Sebbene non siano pervenute informazioni sul motivo degli arresti, 4 persone sono state portate al dipartimento di polizia provinciale di Izmir a Çankaya dopo i controlli sanitari.

Colemêrg(Hakkari) and Şemzînan (Şemdinli)  Erzirom(Erzurum) Wan(Van)

Nell’ambito di un’indagine condotta dall’ufficio del procuratore capo di Hakkari, sono state effettuate perquisizioni nelle case nei distretti di Colemêrg (Hakkari) e Şemzînan (Şemdinli). Si è appreso che Ahmet Durmaz e sua moglie Şehirvan Durmaz sono stati detenuti nel centro di Colemêrg, e Birhat Uysal e Halil Saraç sono stati detenuti a Şemzînan. È stato affermato che coloro che sono stati arrestati per motivi di “propaganda di un’organizzazione terroristica” sono stati portati al dipartimento di polizia provinciale di Hakkari.

Due persone sono state arrestate durante irruzioni nelle case nei distretti di Xinûs (Hınıs) e Qereçoban (Karaçoban) di Erzirom (Erzurum). Mentre Ruşen Fırat è stato durante l’irruzione in casa a Hinûs, è stato riferito che all’ingresso del distretto è stato arrestato anche un giovane che era andato a lavorare in un’altra città di Qereçoban.

Mentre Şevin Bartu era stato arrestato la mattina presto durante l’irruzione in una casa a Wan (Van), è stato affermato che Aydın Tanrı è stato picchiato e arrestato durante l’irruzione nel distretto di Tetwan a Bedlîs (Bitlis).

Il Ministro dell’Interno: Arrestate 208 persone

Il ministro degli Interni Ali Yerlikaya, nel suo post sui social media, ha osservato che 208 persone sono state arrestate durante irruzioni nelle case in 32 città.

5X1000 a UIKI Onlus

5 x Mille a
Ufficio di Informazione del Kurdistan In Italia Onlus
Codice Fiscale: 97165690583

IBAN: IBAN: IT89 F 02008 05209 000102651599
BIC/ SWIFT:UNCRITM1710

Potrebbero interessarti anche:

Turchia

Memet Sıddık Akış, co-sindaco eletto del comune di Hakkari, è stato arrestato questa mattina e sostituito dal governatore di Hakkari. Il fascicolo investigativo utilizzato...

Turchia

La deputata del partito DEM Ceylan Akça-Cupolo chiede un’indagine sullo sfollamento forzato della popolazione di Sur avvenuto dopo la distruzione del quartiere storico. Il...

Turchia

Condanne durissime contro l’Hdp. 42 anni a Demirtas, l’unico in grado di ridare forza e unità alla sinistra turca e curda. Prima del verdetto...

Turchia

Gültan Kışanak, Ayla Akat Ata, Meryem Adıbelli, Ayşe Yağcı e Sebahat Tuncel sono di nuovo libere. Ma non si sentono veramente libere. Dopo aver...