Connect with us

Hi, what are you looking for?

Retekurdistan.it
Retekurdistan.itRetekurdistan.it

Turchia

Ayşegül Doğan HEDEP: Ci stiamo preparando a partecipare alle elezioni con i nostri candidati in tutta la Turchia

La portavoce di HEDEP Ayşegül Doğan ha dichiarato che la tendenza a schierare candidati in ogni parte del paese è emersa alla riunione del partito del MYK e ha affermato: “La nostra strategia è vincere, non far perdere o vincere gli altri”. La portavoce del Partito per l’uguaglianza e la democrazia dei Popoli (HEDEP), Ayşegül Doğan, ha tenuto una conferenza stampa presso la sede dell’HDP in merito alle decisioni prese dal Comitato esecutivo centrale del partito (MYK) in merito alle prossime elezioni locali in Turchia e nel Kurdistan settentrionale previste per il 31 marzo.

” La nostra gente ci ha chiesto di partecipare ovunque alle elezioni con i nostri candidati”, ha affermato Ayşegül Doğan, precisando che questa situazione è stata discussa nelle commissioni competenti, così come nella riunione del Comitato esecutivo centrale.

“Il nostro comitato centrale (MYK) ne ha discusso e valutato seriamente ed è emersa la tendenza a partecipare alle elezioni locali con i nostri candidati ovunque in Turchia. Questa decisione sarà valutata nell’assemblea del partito come proposta del MYK. Come avevamo annunciato prima, le nostre candidature nei luoghi in cui siamo il primo e il secondo partito sono iniziate il 27 novembre e continueranno fino al 10 dicembre.

Le nostre commissioni sono state istituite anche nelle province occidentali. In altre parole, abbiamo completato i nostri preparativi per partecipare alle elezioni amministrative con i nostri candidati in tutta la Turchia.

La nostra stretegia è quella di vincere

“La nostra strategia elettorale amministrativa non è far perdere o vincere gli altri, ma vincere. Come e con cosa? Vincere attraverso il consenso urbano. Una delle cose più importanti che faremo in questo processo è un nuovo modello pre-elettorale su cui la nostra commissione per le elezioni amministrative i governi locali sta lavorando da giorni, sia sul campo, sia con rapporti e ricerche.

Periodicamente facciamo dichiarazioni e valutazioni su questo tema. Determineremo i nostri candidati attraverso le elezioni primarie ovunque, cioè ovunque ci siano le condizioni.

Vogliamo che le elezioni primarie si svolgano in ogni provincia e distretto in modo che il nostro approccio di governance locale partecipativo, ecologico ed emancipatore di genere, in cui la richiesta di pace, libertà e uguaglianza sia visibile, quasi come una festa della democrazia. Raggiungeremo questo obiettivo attraverso il consenso urbano durante la nomina dei candidati.

Cosa significa consenso urbano? Il consenso più ampio. Cercando di ascoltare ogni voce in città.

Quando nominiamo un candidato, raggiungiamo i segmenti più ampi nel luogo in cui nominiamo un candidato e cerchiamo di ascoltare ogni voce. Per determinare le persone che governeranno la città includendo quelle voci.

Anche questa è la prima volta. È una prima volta come questa. Normalmente, nei modelli classici delle elezioni primarie, i membri del partito possono votare. Nel modello delle primarie che abbiamo sviluppato, non solo i membri del nostro partito, non solo i membri dei partiti costituenti, ma anche le organizzazioni democratiche di massa, le nostre famiglie, coloro che si sono impegnati, coloro che hanno ricoperto il ruolo di amministratori, possono assumetevi la responsabilità di questo processo, siate con noi e votate.

Pertanto, determineremo i nostri candidati con la partecipazione e il consenso di tutti coloro che lavorano per il diritto alla città. Attraverso le elezioni primarie determineremo non solo i co-sindaci, ma anche i due terzi dei membri del nostro consiglio comunale e dei membri dell’assemblea generale provinciale. Siamo emozionati, determinati, fiduciosi, vinceremo.

Ci stiamo preparando a partecipare alle elezioni con i nostri candidati in tutta la Turchia. Coloro che stanno cercando di rendere permanenti gli amministratori fiduciari dovrebbero sapere che coloro che si offrono volontari, votano per il nostro partito e pagano un prezzo elevato per questo daranno la risposta più forte al regime fiduciario vincendo per se stessi e le loro città.”

5X1000 a UIKI Onlus

5 x Mille a
Ufficio di Informazione del Kurdistan In Italia Onlus
Codice Fiscale: 97165690583

IBAN: IBAN: IT89 F 02008 05209 000102651599
BIC/ SWIFT:UNCRITM1710

Potrebbero interessarti anche:

Turchia

Un tribunale turco ha rilasciato sotto controllo giudiziario la famosa avvocatessa Feyza Altun dopo la sua detenzione per la sue affermazioni sulla “sharia”, dopo...

Turchia

Ahmet Türk, il candidato co-sindaco del partito DEM a Mardin, ha chiarito le sue dichiarazioni riguardo al presidente Erdoğan. Ahmet, che ha affermato che...

Turchia

Non viene accolta la richiesta che il curdo, che ancora figura nei verbali parlamentari come “lingua sconosciuta”, diventi la lingua dell’istruzione. I dirigenti delle...

Turchia

ANKARA- Il microfono della deputata del partito DEM Beritan Güneş, che ha parlato in curdo all’Assemblea generale del Parlamento in occasione della Giornata mondiale...